Manifestazioni vietate in centro nel periodo delle feste, arriva la stretta dalla Prefettura

Manifestazioni vietate in centro nel periodo delle feste, arriva la stretta dalla Prefettura
BolognaToday INTERNO

Le prossime manifestazioni di protesta contro le misure sanitarie in atto e le manifestazioni pubbliche attinenti anche ad altre tematiche continuano ad essere oggetto di esame nel corso del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica riunitosi il 24 novembre alla presenza del Sindaco Matteo Lepore.

Pertanto queste attività potranno aver luogo anche nell'area del centro cittadino.

Pertanto - aggiungono dalla Prefettura - è stata "condivisa la necessità di adottare ulteriori, adeguate strategie di contenimento del rischio e di prevenzione delle criticità". (BolognaToday)

Su altre fonti

Durante l'incontro si è anche deciso lo stop alle manifestazioni nel centro e dentro le mura cittadine: qui tutti i dettagli della Prefettura Multe salate. La violazione delle disposizione comporta, salvo che il fatto costituisca reato diverso da quello di cui all’art. (BolognaToday)

Si tratta in sostanza dell’intera area del centro storico, “compresa tra le mura cittadine: Porta Lame, Porta San Felice, Porta Sant’Isaia, Porta Saragozza, Porta San Mammolo, Porta Castiglione, Porta Santo Stefano, Porta Mazzini, Porta San Vitale, Porta San Donato, Porta Mascarella, Porta Galliera” IL PREFETTO ‘CHIUDE’ IL CENTRO A MANIFESTAZIONI NO VAX. (Dire)

Lepore aveva già parlato anche a Sky di questa possibilità e Bologna segue l’esempio di Milano, Pesaro, Venezia e Padova, dove la mascherina all’aperto è tornata da pochi giorni. Bologna, 25 novembre 2021 - Obbligo di mascherina all’aperto in centro storico a Bologna e divieto di cortei, sempre nelle strade del centro: sono questi i provvedimenti anti-Covid che il sindaco Matteo Lepore e la prefetta Francesca Ferrandino hanno preso in queste ore per il capoluogo dell’Emilia-Romagna. (Il Resto del Carlino)

Covid oggi Bologna, mascherina obbligatoria all'aperto in centro

I nostri dati, Bergamo e Lombardia, sono sotto controllo ma mostrano aumento dei contagi: positività dall’1% di martedì all’1,9% di ieri. Ascom, Confesercenti e ambulanti tutti d’accordo: da sabato mattina alle 10 alle 22 tutti i giorni obbligo di mascherina all’aperto nelle vie dello shopping più frequentate soprattutto in questo periodo. (BergamoNews)

La notte di Capodanno l’obbligo d’indossare la mascherina all’aperto varrà nelle strade citate dall’ordinanza, ma verrà esteso fino alle 2 del mattino seguente Per ottenere la protezione avuta in questi mesi, dobbiamo tutti quanti ricevere la terza dose. (Bergamo Post)

La decisione è stata condivisa con il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica riunitosi ieri “Dal 26 novembre 2021 al 9 gennaio 2022 nell’area del centro storico delimitata dai viali di circonvallazione” sarà obbligatorio “indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche in tutti i luoghi all’aperto”, si legge. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr