Michelle Hunziker, sfogo in diretta: la rabbia prende il sopravvento

YouMovies CULTURA E SPETTACOLO

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE > > > Aurora Ramazzotti, la sua confessione: “Bisogna curarla”. Infatti l’influencer può essere di monito a tutte quelle ragazze che hanno un carattere meno forte del suo

Infine ha concluso la sua intervista complimentandosi con la figlia, Aurora Ramazzotti, per come ha reagito all’evento.

Michelle Hunziker si sfoga in diretta, le sue parole arrivano dritte ai diretti interessati. (YouMovies)

La notizia riportata su altre testate

«Credo sia giusto prendere posizione di fronte a questo fenomeno - le parole della Hunziker al settimanale Oggi -, e dire chiaro e forte che non è né spiritoso né divertente, solo irrispettoso e volgare. (Ticinonline)

Il catcalling "è un atteggiamento vecchio, fatto di fischi, apprezzamenti sessisti e complimenti volgari alle donne che camminano per strada", dice la showgirl, specificando appunto a cosa si riferisce il termine. (Mediaset Play)

Michelle, che inizialmente non si era espressa sull'argomento, ha deciso di rompere il silenzio e vuotare il sacco. (Corriere dello Sport.it)

Michelle Hunziker scende in campo in difesa della figlia Aurora Ramazzotti. Bisogna farlo soprattutto pensando alle ragazzine più giovani, alle più timide, che rischiano di esserne umiliate e impaurite". (Today.it)

L’argomento è ancora il cat calling, ovvero le molestie per strada denunciate proprio da Aurora Ramazzotti nei giorni scorsi. Jessica Morlacchi accusata su Instagram/ "Acchiappo uomini, ma per le amiche. (Il Sussidiario.net)

Michelle Hunziker e la polemica sul Cat Calling della figlia Aurora Ramazzotti. Alcuni hanno giustificato il Cat Calling definendolo come un apprezzamento un po’ pesante: “Non mi piace – ha fatto sapere Michelle Hunziker in un’intervista a “Oggi” - chi prova a spacciare il cat calling per un omaggio un po’ ruspante: penso che un uomo intelligente abbia frecce migliori al proprio arco per esprimere apprezzamento”. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr