Rimini, Bonaccini: “Quanto accaduto è di una gravità inaudita”

Rimini, Bonaccini: “Quanto accaduto è di una gravità inaudita”
Per saperne di più:
LaPresse INTERNO

“Ora vengano accertati i fatti e applicata la legge con il massimo rigore, nei confronti di chi si è reso colpevole di un fatto drammatico e inaccettabile”

“Siamo in contatto costante con il Comune per seguire gli sviluppi della vicenda e a disposizione dei familiari per qualsiasi necessità”, ha aggiunto il presidente.

Il presidente della Regione Emilia-Romagna: "Vengano accertati i fatti e applicata la legge con il massimo rigore". (LaPresse)

Su altre fonti

In serata è arrivato il comunicato di Start Romagna, scossa per quanto accaduto nel tardo pomeriggio sulla linea 11 in zona Miramare. Un ringraziamento alle forze dell’ordine che hanno agito in maniera tempestiva procedendo all’arresto dell’aggressore - si legge in una nota - (Corriere dell'Umbria)

Sul suo percorso ha incontrato altre tre persone. L'uomo avrebbe estratto il coltello colpendo subito la donna e una collega per poi darsi alla fuga. (il Giornale)

L’autista dell’autobus di linea è stato così costretto ad aprire la porta consentendo la fuga dell’uomo dal mezzo. È l’accusa gravissima nei confronti di un 26enne fermato questa sera dalla polizia a Rimini. (Il Riformista)

Accoltella 5 persone tra cui un bimbo, arrestato a Rimini

Una di loro è un bambino che è stato portato in ospedale per le ferite alla gola che gli sono state inferte E’ stato rintracciato poco dopo l’accaduto dalla polizia ed è stato fermato. (Il Fatto Quotidiano)

Il 26enne risultava ospitate in una struttura della Croce Rossa e secondo alcune testimonianze aveva manifestato una personalità violenta e aggressiva. I due controllori non avrebbero riportato gravi lesioni: una sarebbe stata colpita in modo superficiale al collo, l’altra alla spalla (Virgilio Notizie)

n somalo è stato arrestato a Rimini con l'accusa di aver accoltellato cinque persone a Rimini, tra cui un bambino, sull'autobus della linea 11 che collega il capoluogo con Riccione. L'uomo, secondo quanto si è appreso, viaggiava senza biglietto ed è stato fermato da due controllori, ma alla richiesta di esibire il titolo di viaggio si è avventato contro ferendoli. (AGI - Agenzia Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr