'La casa di carta', il gran finale: "La nostra serie è di sinistra"

'La casa di carta', il gran finale: La nostra serie è di sinistra
La Repubblica CULTURA E SPETTACOLO

La casa de papel è esplosa grazie al passaparola tra gli spettatori delle piattaforme, serie spagnola creata - secondo il suo stesso autore Álex Pina, vent'anni di tv prima di questo exploit - mescolando Tarantino e Breaking Bad

È stato il primo grande fenomeno globale di serie locale esportata in tutto il mondo, ben prima del francese Lupin o del coreano Squid Game.

(La Repubblica)

Su altri giornali

Come saranno gli episodi del gran finale de La casa di carta? Ma cosa si nasconde dietro il successo de La casa di carta, a oggi una delle serie non in lingua inglese più viste di Netflix? (Today)

Da lì il tam tam sui social e il cuore di Roma nord che per una sera è diventato il privilegiato scenario del party de La casa de papel. Ponte Milvio l’ultimo grande set de La Casa di Carta dove i fan sono diventati “protagonisti degli ultimi saluti” (RomaToday)

Proprio sulla segretezza e sulla difficoltà di mantenere riservati i tanti colpi di scena della serie si sono soffermati Belén Cuesta ed Enrique Arce Bocca chiusa, invece, su qualsiasi anticipazione relativa ai prossimi episodi (che Netflix sta mantenendo super segreti, ma per averne un assaggio potete vedere il trailer ufficiale della Parte 5 Volume 2 de La casa di carta qui). (ComingSoon.it)

La Casa di Carta sbarca a Roma: Berlino, Arturito e Manila acclamati dai fan a Ponte Milvio

Fra questi Ludovica, 18 anni, che ci dice: “Sono uscita dal liceo e sono venuta subito qui ad aspettare l’inizio dell’evento. Nel pomeriggio di martedì 23 novembre “Fiesta de Papel” a Ponte Milvio, un evento che ha celebrato la serie cult targata Netflix “La Casa di Carta” (titolo originale “La Casa de Papel”). (Vigna Clara Blog)

La casa di carta con l’aiuto dei suoi protagonisti (i vari Tokyo, Il Professore, Lisbona, Arturito, Berlino, Stoccolma ecc.) è andata oltre la parete domestica. La casa di carta sta per chiudere i battenti. (Io Donna)

E tra la folla, anche Andrea Delogu, probabilmente fan della serie. Arrivati a bordo di un maggiolino, rigorosamente rosso, hanno salutato tutti i fan che dal pomeriggio aspettavano un loro saluto in presenza, in realtà giunto a sorpresa anche se annunciato dal tam tam sui social. (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr