Vaccinazioni in azienda, si parte: il protocollo

Vaccinazioni in azienda, si parte: il protocollo
QuiFinanza INTERNO

Risolti anche i capitoli relativi all’aggiornamento del documento di valutazione del rischio che non è più incluso nel testo mentre è stata semplificata la parte relativa alle parte mascherine, alle trasferte e al reingresso al lavoro dopo la positività

editato in: da. Vaccini anti coronavirus in azienda, intesa raggiunta tra Governo, imprese e sindacati sull’aggiornamento del Protocollo per la sicurezza ed il contrasto al Covid 19. (QuiFinanza)

Ne parlano anche altri media

Il Governo e le parti sociali hanno raggiunto l’accordo per poter procedere alle vaccinazioni sui luoghi di lavoro. Grazie a questo accordo sarà ora possibile partire con le vaccinazioni contro il Covid all’interno degli ambienti di lavoro. (Ultim'ora News)

E per le persone estremamente vulnerabili impossibilitate a muoversi? Le persone estremamente vulnerabili con le patologie incluse nelle aree di patologia Categoria A. (Toscana Notizie)

E se questa è la novità, dall’altro i dettagli del piano siglato ieri tra parti sociali e governo, fissa le regole alle quali dovrà attenersi il datore di lavoro. (La Stampa)

Covid: accordo tra Governo e parti sociali sulle vaccinazioni in azienda

Probabilmente le somministrazioni potrebbero iniziare a maggio quando le consegne di Johnson&Johnson entreranno a regime. Il protocollo non prevede norme vincolanti e presuppone (ovviamente) l'adesione volontaria dei datori di lavoro e dei lavoratori. (PisaToday)

Le persone con grave obesità (BMI> 35) appartengono alla categoria di estremamente vulnerabili, ma le persone anoressiche no: perché queste ultime non sono inserite? Quali sono le aree di patologia per le quali le persone estremamente vulnerabili vengono contattate direttamente dalle aziende sanitarie? (La Nazione)

Hanno aspettato fino a un’ora martedì - giornata lavorativa - per poter effettuare il semplice test rapido, richiesto per poter rientrare dalle feste pasquali, come mostra il filmato girato e diffuso sul web da un cittadino coi nervi ormai a fior di pelle. (RagusaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr