Orrore a Genzano: fa trekking, trova resti umani e frammenti di bare

Orrore a Genzano: fa trekking, trova resti umani e frammenti di bare
RomaToday INTERNO

Al momento i carabinieri di Genzano che indagano non escludono nessuna pista, anche quella che porterebbe ad un illecito smaltimento delle bare nel corso di alcune estumulazioni.

La Procura di Velletri, che coordina le indagini, vuole vederci chiaro e, nel frattempo, per l'area - di proprietà comunale - è stato disposto il sequestro

La zona è impervia, ma spesso diversi avventurieri fanno escursioni in quel tratto. (RomaToday)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sull’episodio, confermato dai carabinieri, indagano i militari di Genzano. L’area è stata sequestrata (TerzoBinario.it)

L’ipotesi è che nascosti sotto la terra possano esserci altri altri resti umani. Immediate sono scattate le indagini, alla ricerca di chi possa aver compiuto un gesto così efferrato (Castelli Notizie)

“Da quanto si apprende sono state ritrovate diverse bare, oltre a diversi rifiuti ingombranti – ha evidenziato Papalia nel documento protocollato -. (Castelli Notizie)

Macabra scoperta alle spalle del cimitero di Genzano: nel bosco resti umani

Le bare, circa sei da quanto trapela alle prime indiscrezioni, sono state rinvenute dietro al civico Cimitero, e subito è scattato l’allarme, rendendo necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per un recupero in sicurezza. (Castelli Notizie)

Il passante ha immediatamente allertato i Carabinieri giunti sul posto assieme agli ispettori della Asl Roma 6 e ai Vigili del Fuoco che si sono calati nella boscaglia per recuperare la salma, mummificata. (La Notizia Oggi)

Macabra scoperta alle spalle del cimitero di Genzano, dove un passante nella fitta boscaglia a picco sul lago di Nemi ha trovato il tronco di un cadavere mummificato risalente a diverse decine di anni. (Il Caffè.tv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr