Ristoratore grossetano si incatena a Montecitorio per protesta: «Ora basta, fateci lavorare» - IlGiunco.net

Ristoratore grossetano si incatena a Montecitorio per protesta: «Ora basta, fateci lavorare» - IlGiunco.net
IlGiunco.net INTERNO

Chiediamo solo lavoro, dignità e libertà.

Siamo entrati da 10 giorni nel sesto mese consecutivo senza la possibilità di lavorare ,questa non è democrazia.

#ORABASTA. Siamo qui per rivendicare il nostro diritto al lavoro e alla libertà, e perché vogliamo far emergere la verità

“Di nuovo a Montecitorio per dire ora basta – scrive Pepi sul suo profilo Facebook – Questa volta ci siamo incatenati alle transenne per ricordargli che togliendoci il lavoro ci hanno tolto la libertà. (IlGiunco.net)

Se ne è parlato anche su altri giornali

PO comune di Massa Marittima, Ilene Irene Lauretti Ass. comune di Massa Marittima, Irma Fanteria referente Proloco Grosseto, Jodie Cutler Presidente Ass. (IlGiunco.net)

Ci sono Chiara, operatrice del numero verde, Massimo e Alberto, operatori che lavorano nei cantieri di Paganico e Massa Marittima. Sei Toscana è tra le società che forniscono il loro contributo a questo progetto e la ringrazio per la preziosa collaborazione”. (Arezzo Notizie)

Torino, il barista incatenato per 12 giorni rinuncia alla protesta: “No alle violenze”

Ho iniziato una protesta pacifica ma non posso compromettere la mia salute” ha spiegato, aggiungendo che però lo rifarebbe. La manifestazione di ieri a Roma “mi ha fatto pensare che siamo tutti sulla stessa barca ma la violenza non porta a nulla”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr