Rimborsopoli, sospesi tre arbitri e quattro assistenti - PianetaGenoa1893

Rimborsopoli, sospesi tre arbitri e quattro assistenti - PianetaGenoa1893
Pianetagenoa1893.net SPORT

In caso di ricorso rigettato, il personale sarà radiato a vita

Essi sono La Penna, Robilotta e Pasqua, Fiorito, Del Giovane, Tardino e Robilotta. Lo scandalo “Rimborsopoli”, il giro di rimborsi gonfiati agli arbitri, che ha coinvolto la classe arbitrale calcistica al termine della scorsa stagione ha avuto degli sviluppi in termini di sentenze Figc.

I provvedimenti sui fatti di Rimborsopoli hanno efficacia immediata. (Pianetagenoa1893.net)

La notizia riportata su altri media

Infrazioni che riguardano cifre minime, come arrotondamenti su scontrini di pranzi e cene. Sono arrivate sanzioni pesanti per i direttori di gara di Serie A: Federico La Penna è stato squalificato per tredici mesi, mentre Fabrizio Pasqua per sedici. (Udinese Blog)

Altri cinque squalificati. Le indagini per le presunte note spesa alterate hanno portato alla dura squalifica per i due direttori di gara. Secondo il regolamento dell'Aia, gli associati non possono continuare nel proprio ruolo se, negli ultimi 10 anni, abbiano ricevuto pene di almeno un anno. (la Repubblica)

Oggi i provvedimenti: 13 mesi di squalifica per La Penna e 16 per Pasqua. Per Federico La Penna e Fabrizio Pasqua sono stati disposti rispettivamente 13 e 16 mesi di sospensione. (L'Unione Sarda.it)

Caso rimborsi gonfiati, gli arbitri La Penna e Pasqua squalificati 13 e 16 mesi

La segnalazione è arrivata il 21 aprile 2021 dall’Aia di Trentalange, a causa di incongruenze nella compilazione dei rimborsi spese di alcuni associati. (Stadionews.it)

Spezia, cluster Covid: sei positivi in squadra. Sospesa attività sportiva. Cluster Covid nel ritiro dello Spezia: sei positivi nella squadra di Thiago Motta. (Juventus News 24)

Se la sanzione venisse confermata, equivarrebbe alla radiazione perché superiore a un anno. I due arbitri di serie A Federico La Penna e Fabrizio Pasqua, 37 e 38 anni, coinvolti nel caso-rimborsi, sono stati squalificati rispettivamente per 13 e 16 mesi dalla Commissione disciplinare dell’Aia, una sanzione che se venisse confermata nei gradi di giudizio successivi varrebbe uno stop definitivo perché superiore a un anno: le norme di funzionamento degli Organi Tecnici (e cioè delle commissioni che radunano gli arbitri e delle varie categorie) prevedono infatti che non possano essere mantenuti nel ruolo gli associati che abbiano subito nei 10 anni precedenti pene superiori a un anno. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr