Violenza contro i giornalisti in aumento anche in Svizzera

Violenza contro i giornalisti in aumento anche in Svizzera
Per saperne di più:
Corriere del Ticino INTERNO

Syndicom sottolinea che le aggressioni alla libertà di stampa esistono anche in Svizzera

Odio e violenza nei confronti dei giornalisti sono in aumento anche in Svizzera, si legge in comunicati di RSF e del sindacato Syndicom.

Negli ultimi dieci anni, sempre secondo RSF, sono stati uccisi 1059 giornalisti a livello mondiale.

Secondo la classifica della libertà di stampa 2021 in ben 132 Paesi il lavoro dei giornalisti viene limitato in qualche modo. (Corriere del Ticino)

Su altri giornali

Più basso è il punteggio migliore è la libertà di stampa. La libertà di parola, di cui la libertà di stampa è un caso tecnico, è sancita dall’Articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948, eppure nel 2021 nella pratica è spesso negata, calpestata. (Periodico Italiano)

Sempre riguardo agli interventi anonimi, interessante questa aggiunta alla pagina Wikipedia di un disastro aereo del ‘59. All three edited: Turnitin, University of the People, Supdi, and List of unaccredited institutions of higher education. (La Voce di New York)

Gli strumenti messi in atto finora all’interno delle Nazioni Unite per garantire la sicurezza dei giornalisti “sono insufficienti”. Secondo RSF, il coordinamento tra i vari programmi e agenzie delle Nazioni Unite attualmente responsabili delle questioni relative alla sicurezza dei giornalisti è carente e le risorse stanziate sono insufficienti (Ticinonews.ch)

Giornata per la libertà di stampa, a Milano la piazza della stazione ricoperta da 75 mila pagine di giornale

L’associazione culturale Territori, in collaborazione con numerose testate italiane e con il contributo della Fondazione CRC, organizza per lunedì 3 maggio, una serie di incontri per attualizzare il significato e l’importanza della libertà di stampa all’epoca dei nuovi media, riflettere sul ruolo della stampa estera in Italia e dell’informazione ai tempi delle limitazioni personali e sociali dovute alla crisi pandemica. (TargatoCn.it)

I dati sulle aggressioni in Rete approfondimento Rapporto Rsf sulla libertà di stampa, Italia 41esima. LA CLASSIFICA In tutto il mondo le giornaliste donne sono costantemente sotto attacco sulla Rete. (Sky Tg24 )

In questo scenario l'Italia si classifica al 41° posto, ultima in Europa. Nessun lettore di giornale si domanda abitualmente dove stia la verità. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr