FEDERALBERGHI * ESTATE 2021: BOCCA, « IN VIAGGIO IL 54,5% DELLA POPOLAZIONE, MA PESA LA PERDITA DEL FATTURATO DEL 73,4% NEI PRIMI 6 MESI DELL'ANNO RISPETTO AL 2019 »

agenzia giornalistica opinione ECONOMIA

CHI RESTA A CASA – Il 45,2% della popolazione, pari a 26,8 milioni di persone, non farà vacanze tra giugno e settembre

La vacanza principale costerà 833 euro a chi rimane in Italia e 1.425 euro a chi va all’estero.

PER QUANTO TEMPO – Torna, invece, ai livelli pre-covid la durata media della vacanza principale (10 notti contro le 9 del 2020).

Proprio queste ultime, anche se in leggero aumento rispetto al 2020 (2,5%), sono ancora ben lontane dai livelli pre-covid (9,5% nel 2019). (agenzia giornalistica opinione)

La notizia riportata su altre testate

La maggior parte di coloro che si negheranno una vacanza invece, lo farà principalmente per motivi economici. Per noi i risultati concreti vanno calcolati non solo in relazione ad una stagione isolata, bensì nell’arco di un intero anno. (Agenzia askanews)

“In tempi normali canteremmo vittoria”, conclude il presidente di Federalberghi, “ma sfortunatamente troppe ferite sono ancora aperte nel nostro comparto. Ma lo stile balneare dovrà fare inevitabilmente – per il secondo anno- fare i conti con la pandemia. (AbruzzoLive)

The post Green Pass, vacanze all’estero e rientro in Italia appeared first on Punto Informatico. | Read More | Punto Informatico. Advertisements Loading (HelpMeTech)

l Green Pass dovrà certificare anche lo status di chi non ha la possibilità di vaccinarsi: integrazioni in arrivo per sostituire il foglio del medico. | Read More | Punto Informatico. Advertisements Loading (HelpMeTech)

Nel 2019 era rimasto a casa il 39,5% degli italiani (20 milioni di persone) «Gli italiani in sostanza – aggiunge Bocca - stanno tornando a ragionare per sé e per la propria famiglia in termini di vacanze più lunghe. (Italia a Tavola)

È la fotografia dell’estate italiana 2021 scattata da Federalberghi, con una indagine condotta insieme con l’istituto Acs Marketing Consulting. Rimarrà in Italia il 93,3% degli italiani e il mare si conferma la meta preferita, seppur in leggera flessione rispetto allo scorso anno (75 vs. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr