Andrea Crisanti contro Matteo Bassetti: "Un analfabeta epidemiologico"

Andrea Crisanti contro Matteo Bassetti: Un analfabeta epidemiologico
Caffeina Magazine INTERNO

E ancora Andrea Crisanti: “Sul cruscotto della pandemia gli indicatori sono il numero dei casi, l’incidenza RT e il numero delle persone che vanno in ospedale e in rianimazione sono un effetto collaterale della diffusione del virus

Andrea Crisanti, professore ordinario di microbiologia all’Università di Padova, ha molto criticato le ultime affermazioni del collega Matteo Bassetti.

Qui, collegato da casa, c’è Andrea Crisanti, il noto microbiologo, accademico e divulgatore scientifico italiano. (Caffeina Magazine)

Ne parlano anche altre fonti

Bisogna - ha aggiunto - anche finirla col report serale, che non dice nulla e non serve a nulla se non mettere l'ansia alle persone, siamo rimasti gli unici a fare il report giornaliero" Crisanti attacca Bassetti sull'inutilità dei bollettini dei contagi: "Dichiarazione da analfabeta di epidemiologia". (La Stampa)

Quindi, il professore sferra l'affondo brutale su Matteo Bassetti e sulle sue dichiarazioni delle scorse ore: " Penso che le dichiarazioni siano da analfabeti di epidemiologia ". A confrontarsi in maniera molto animata sono stati Andrea Crisanti e Matteo Bassetti. (ilGiornale.it)

Riferendosi alle parole di Bassetti, invece, è stato molto duro: "Questa dichiarazione è da analfabeti di epidemiologia" E il numero delle persone che vanno in ospedale e in rianimazione rappresenta l'effetto collaterale della diffusione del virus". (Liberoquotidiano.it)

Covid, Bassetti vuole ignorare i ricoverati per altre patologie e positivi al tampone

Non serve ai medici perché non dà informazioni mediche e non serve alla popolazione perché dà informazioni anche molto fuorvianti. Nessuno dice che bisogna fare una censura come qualche giornale ha detto interpretando male le mie parole. (StrettoWeb)

13 gennaio 2022 a. a. a. Matteo Bassetti stronca con una frase sola il Comitato tecnico scientifico e il ministro della Salute Roberto Speranza. Così come stanno le cose, si parlano lingue diverse tra me e il Cts", attacca il direttore della Clinica di malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova. (Liberoquotidiano.it)

La vede così Matteo Bassetti, l’infettivologo del San Martino di Genova tornato a indossare i panni del grande pompiere su radio e tv. “Bisogna cambiare il conteggio dei malati Covid, non si può contare come malato quello che ha un braccio rotto e un tampone positivo. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr