Tamponi in parafarmacia, il Tar Marche rinvia la questione alla Corte Costituzionale

Tamponi in parafarmacia, il Tar Marche rinvia la questione alla Corte Costituzionale
AnconaToday INTERNO

Il TAR delle Marche ha rinviato alla Corte Costituzionale il ricorso operato dalle parafarmacie delle Marche, sostenute dal Movimento Nazionale Liberi Farmacisti, Unione Nazionale dei Farmacisti Titolari di Sola Parafarmacia – UNAFTISP, Federazione Nazionale Parafarmacie Italiane (FNPI), rappresentati e difesi dall'avvocato Daniele Granara contro la decisione della Regione Marche di sospendere dopo un mese dall'avvio della delibera che concedeva alle parafarmacie la facoltà di eseguire tamponi antigenici rapidi per la rilevazione del Covid19. (AnconaToday)

Su altre testate

È tempo di rispondere alla disponibilità delle parafarmacie e ampliare la possibilità dei cittadini di fare test antigenici rapidi "I tamponi rapidi per il Covid si devono poter effettuare anche nelle parafarmacie e la battaglia del Movimento 5 Stelle andrà avanti. (Quotidiano Sanità)

Fonti parlamentari avevano già fatto sapere che il centrodestra si sarebbe opposto all'idea di allargare alle parafarmacie la somministrazione di tamponi. In realtà l'intoppo vero non è lì bensì sulla fase del tracciamento e della gestione delle certificazioni ", ha spiegato la renziana Parente (ilGiornale.it)

Tamponi, centrodestra e Italia Viva affondano l’emendamento per l’ok alle parafarmacie

“I cittadini devono sapere che quando stanno in fila per ore davanti alle farmacie, Italia Viva e centrodestra, per tutelare interessi di pochi, hanno bocciato l’emendamento che consentiva alle parafarmacie di effettuare i tamponi antigenici rapidi”, dicono Loredana De Petris e Sandro Ruotolo di Leu-Ecosolidali. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr