Mou, due mesi per conquistare il gruppo: ora la Roma è come una famiglia

Mou, due mesi per conquistare il gruppo: ora la Roma è come una famiglia
Giallorossi.net SPORT

– “Tutti pazzi di Mourinho”, titola oggi Il Tempo (E. Zotti).

La sensazione è che, più che un gruppo, lo Special One stia pian piano creando una piccola famiglia all’interno del Fulvio Bernardini.

Con il tempo passare del tempo la convivenza con il nuovo allenatore sta cementando l’intero gruppo, a prescindere che si tratti di titolari o riserve.

In due mesi lo Special One è già riuscito a fare breccia nel cuore dei tifosi, ma anche e soprattutto di quello della sua squadra. (Giallorossi.net)

La notizia riportata su altre testate

Qualche settimana fa, con la squadra convocata per un allenamento pomeridiano, si è presentato a Trigoria alle 9.30 della mattina. L’ha chiamata José dalla panchina, Pellegrini l’ha indicata ai compagni, Abraham ha finto di indicarsi la testa e Cristante è partito a raccogliere il passaggio rasoterra (RomaNews)

La serata si è conclusa in bellezza con le note di “Mai sola Mai” intonata da Marco Conidi. Intanto ieri la Roma ha inziato la preparazione in vista della sfida contro il Cska Sofia (Siamo la Roma)

La rete del Faraone gli ha fatto rivivere le emozioni di Manchester e Siena. Invece ora è lui l’idolo della tifoseria giallorossa, è lui quello che tutti credono faccia la differenza (LAROMA24)

La missione di José: formare una squadra di giovani leader

Della dipendenza che genera il portoghese non puoi farne a meno se sei dalla stessa parte. Sappiamo che cosa ha vinto, dimentichiamo troppo spesso quanto invece ha perso ma in fondo ci importa di meno. (LAROMA24)

La piazza gli attribuisce già capacità sciamaniche, dicono che persino i difensori non hanno paura di attaccare e come sempre Roma sbarella e perde la testa (vedremo al primo gol stupido preso in contropiede), ma qui non è ora, non ancora, di discutere dei risultati (IlNapolista)

Qui il suo capitano è Pellegrini, un altro che potrebbe crescere molto: col Sassuolo è parso sulla buona strada, perché è con certe prestazioni energiche e appassionate che ci si guadagna il rispetto dei compagni e di José Si aspetta che almeno due o tre giocatori crescano sul piano della personalità: come sottolinea Andrea Sorrentino su 'Il Messaggero', sta lavorando su Mancini. (ForzaRoma.info)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr