Conti correnti, i tassi vanno sempre più giù

Conti correnti, i tassi vanno sempre più giù
La Stampa ECONOMIA

Secondo i dati di SosTariffe, questa categoria si ritrova con un rincaro del 7% sulle spese complessive di fine anno per i conti correnti online.

Il rincaro è più ampio per il conto corrente con utilizzo tradizionale: +13% (a 102 contro i 90 di prima).

Il costo annuo per la carta di debito sale addirittura del 25% nelle banche tradizionali (a 5,30 dai 4,25 di prima).

Tendenza analoga anche per il conto tradizionale puro no Internet (-11% a 197 euro dai 222 di prima)

Cala molto anche la spesa per la domiciliazione utenza (-73% a 0,10 euro per le banche tradizionali e -84% a 0,04 per quelle online). (La Stampa)

La notizia riportata su altri giornali

Più di 30 milioni ricavati. Passato il tempo necessario dopo la pubblicazione della lista dei conti dormienti avvenuta nel 2015, i primi conti non rivendicati sono stati chiusi nel 2017 per trasferirne i contenuti nelle casse statali. (Corriere del Ticino)

Gli svantaggi di avere più conti correnti. Avere due o più conti correnti però può avere anche degli aspetti negativi:. Spesso avere più di un conto corrente conviene per gestire meglio le proprie finanze. (ContoCorrenteOnline.it)

Ma a questo punto la domanda principale da porsi è se ne vale la pena di chiudere il conto corrente per trasferire tutti i soldi sul libretto di risparmio postale. La classifica delle banche più sicure. (ContoCorrenteOnline.it)

MySecretCase. Ora è tutto più facile, nel 2014 non volevano aprirci un conto

Secondo la mail a cui ha risposto il signore veneto, gli diceva che aveva vinto 200 euro da spendere in acquisti online. Quel che c’era nel suo conto, è stato trasferito ad un conto corrente non aperto in Italia, bensì in Inghilterra. (ContoCorrenteOnline.it)

In media, le spese per un mantenere un conto corrente si aggirano intorno ai 90 euro all’anno. La diffusione del covid-19 ha contribuito a generare timore e senso di incertezza nei cittadini, che per paura di investire corrono ai ripari, depositando tutti i loro risparmi nel conto corrente bancario, postale e nelle cassette di sicurezza. (ContoCorrenteOnline.it)

Certo, con un conto in banca che cresce e un’azienda che ha raggiunto la sua stabilità, è tutto semplice» «Quando siamo partiti nel 2014 non volevano neanche aprirci un conto corrente – racconta la CEO, Norma Rossetti. (AziendaBanca)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr