Francia: il presidente Macron nella lista dei potenziali bersagli dello spyware Pegasus

BarSport.Net ESTERI

Ma secondo lui, che il presidente sia spiato o meno, “non mostra in alcun modo che ci sia interesse a farlo”.

Forbidden Stories e Amnesty International hanno ottenuto un elenco di 50.000 numeri di telefono scelti dai clienti di NSO dal 2016 per una potenziale sorveglianza e lo hanno condiviso con un gruppo di 17 media che hanno rivelato la sua esistenza domenica

Le figure del presidente Emmanuel Macron e dei membri del governo sono nell’elenco dei potenziali obiettivi del programma Pegasus, che alcuni stati utilizzano per spiare i personaggi, ha detto martedì Laurent Richard, direttore di Forbidden Stories, confermando le informazioni di Le Monde. (BarSport.Net)

Su altre testate

Nella lista, sempre secondo il consorzio, diversi membri di famiglie reali arabe, oltre appunto a capi di Stato e primi ministri. Le strategie della Commissione Ue. Il dossier approda ora sul tavolo della Commissione Ue mentre emerge che anche il presidente francese Macron potrebbe essere nella lista degli “spiati”. (CorCom)

Questo scandalo sembra ricordare il caso Echelon, negli anni ’90: il “primo occhio” che spiava ogni movimento, parola, pensiero Noi invitiamo i Paesi buoni in tutto il mondo a unire le forze con noi per creare una difesa internet globale”. (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

I telefoni cellulari del presidente francese Emmanuel Macron e di 15 membri del governo francese potrebbero essere stati tra i potenziali bersagli nel 2019 di un tentativo di hacking di un servizio di sicurezza marocchino, che avrebbe utilizzato a tale scopo lo spyware Pegasus, realizzato dal gruppo NSO con sede in Israele. (Sputnik Italia)

Anche il presidente francese Emmanuel Macron, l’ex primo ministro Edouard Philippe e una quindicina di ministri del suo governo potrebbero essere stati spiati dal Marocco con lo spyware Pegasus prodotto dalla societa’ israeliana Nso. (IL GIORNO)

I telefoni cellulari del presidente francese Emmanuel Macron e di 15 membri del governo francese potrebbero essere stati tra i potenziali bersagli nel 2019 di un tentativo di hacking di un servizio di sicurezza marocchino, che avrebbe utilizzato a tale scopo lo spyware Pegasus, realizzato dal gruppo NSO con sede in Israele. (Sputnik Italia)

Oltre al presidente sudafricano, è di ieri la notizia che anche il telefono del presidente francese Emmanuel Macron è stato infettato dallo spyware Pegasus, che permette di estrarre numeri di telefono, messaggi privati, foto e video. (Dire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr