Alitalia, Ue: «Aiuti da 900 mln illegali, Italia li recuperi» - Via libera a Ita

Alitalia, Ue: «Aiuti da 900 mln illegali, Italia li recuperi» - Via libera a Ita
Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Nel contempo, Bruxelles ha confermato di considerare illegali i 900 milioni di euro che Alitalia ricevette nel 2017.

2' di lettura. DAL NOSTRO CORRISPONDENTE. BRUXELLES – La Commissione europea ha dato il via libera venerdì 10 settembre alla nascita di Ita, la nuova compagnia aerea che prenderà il testimone da Alitalia.

La Commissione europea deve ancora stabilire se gli ulteriori aiuti ottenuti da Alitalia nel 2019 e di un ammontare pari a 400 milioni di euro siano o meno illegali

Loading. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altre testate

Alitalia, dipendenti in piazza per chiedere intervento del governo. "Dall'incontro di oggi al Mef (previsto per le 15) parta un percorso sul rilancio dell'Alitalia attraverso una revisione del Piano Ita". (Rai News)

È cominciata da poco la manifestazione organizzata dai sindacati a Piazza San Silvestro a Roma per chiedere al governo un incontro sul dossier Alitalia. In centinaia protestano contro il piano della newco, che prevede l'assunzione di sole 2.800 persone, contro i 10.500 lavoratori della vecchia compagnia. (La Sentinella del Canavese)

Se la sentenza arrivasse in questi giorni – ragionano nel governo – complicherebbe i piani e aumenterebbe i rischi di un fallimento Alitalia Nei corridoi del ministero dello Sviluppo economico, ogni conversazione inizia sempre dallo stesso assunto: «Attualmente non c’è mercato nel settore aereo e il lavoro non si può creare per legge». (La Stampa)

Governo, via libera alla norma su Alitalia per adeguare la cessione a decisioni dell'Ue

E ha spiegato che “il piano di Ita è un piano a crescere” per cui ci sarà “bisogno di avere lavoratori formati, pronti ad essere reimpiegati nel momento in cui Ita realizzerà un piano industriale in crescita” Ieri è sceso in campo anche il Partito Democratico, chiedendo l’apertura di un tavolo politico che coinvolga il governo. (Il Fatto Quotidiano)

Il prestito consentì ad Alitalia di salvarsi, ma secondo l'Antritrust Ue non di prestito si è trattato, ma di un vero e proprio aiuto di Stato che ha violato le norme europee sulla concorrenza. L'indagine è stata avviata in seguito a una serie di denunce formali ricevute dalla Commissione nel 2017 da parte di compagnie aeree concorrenti, secondo le quali il governo di Roma avrebbe concesso ad Alitalia aiuti di Stato illegali e incompatibili. (EuropaToday)

Alitalia, arriva la condanna Ue. Se dunque l’Europa concede il via libera a Ita perché decolli il 15 ottobre è perché queste condizioni sono rispettate (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr