BERNARDO CAPROTTI/ Le pecche che pesano sul futuro di Esselunga

"E per la sua azienda, che futuro immagina? 'Non posso permettermi il lusso di immaginare. Devo muovermi, ogni giorno. Con i tempi della burocrazia italiana, devo progettare adesso i negozi del 2050. A 89 anni devo pensare come un giovane'". C'era ... Fonte: Il Sussidiario.net Il Sussidiario.net
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....