Obbligo di scatola nera per le auto: l'UE dice che…

Obbligo di scatola nera per le auto: l'UE dice che…
AlVolante ECONOMIA

Questi dati, spiega l’avvocato Biarella, verranno registrati e memorizzati in modo da funzionare su un sistema a circuito chiuso

Dal 7 luglio 2024, poi, la scatola nera dovrà essere presente su tutte le vetture di nuova immatricolazione.

La scatola nera si limiterà a memorizzare i dati in un breve arco di tempo, prima, durante e dopo la collisione.

Anzitutto, dal 6 luglio 2022, le case costruttrici potranno omologare i nuovi modelli (passo necessario per poterli poi mettere in vendita) solo se provvisti di black box. (AlVolante)

Se ne è parlato anche su altri giornali

A partire da questa estate gli automobilisti saranno chiamati a rispettare un nuovo obbligo: quello di possedere una scatola nera all’interno della propria auto. Già diverse auto, soprattutto quello che sono provviste di determinate assicurazioni, hanno già installata al proprio interno una Black Box. (IlTarantino)

Già proposta da alcune assicurazioni in cambio di uno sconto sulla polizza, la scatola nera imposta dall’Europa sarà differente sotto diversi aspetti, legati principalmente al rispetto della privacy (Auto.it)

Il timore, fondato, è quello del monitoraggio massivo degli utenti e dell’archiviazione dei dati, accessibili e fruibili solo dagli addetti ai lavori A partire dal mese di auto, furgoni, camion e bus diventano più simili agli aerei con l’adozione della scatola nera, dispositivo che registrerà una serie di parametri in caso di sinistro. (La Gazzetta dello Sport)

Da luglio scatta un nuovo obbligo su tutte le auto, furgoni, camion e bus: ecco quale

Per rispettare il Regolamento Europeo 2019/2144, tutte le auto di nuova immatricolazione da luglio 2022 dovranno essere dotate, obbligatoriamente, di una scatola nera. Infatti, il Regolamento Europeo 2019/2144, oltre alla scatola nera, impone l'utilizzo anche di altre tre tecnologie:. (Punto Informatico)

Infine, dal 2024, la scatola nera sarà obbligatoria per tutti i veicoli circolanti Tuttavia, l’accesso ai dati della scatola nera in auto sarà consentito solo alle autorità competenti in caso di incidenti stradali, per accertare la dinamica e le responsabilità del sinistro. (Newstreet)

L'obiettivo europeo è quello di limitare i decessi e il numero di feriti gravi dovuti a incidenti stradali entro il 2050. In questo modo sarà possibile ricostruire la dinamica dell'incidente senza alcun rischio di violazione della privacy (METEO.IT)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr