Il giudice sospende la cancellazione del visto. Domenica si concluderà la vicenda

Il giudice sospende la cancellazione del visto. Domenica si concluderà la vicenda
LiveTennis.it SPORT

Sembra infinita la vicenda di Djokovic in Australia.

Djokovic potrà giocare il torneo solo se vincerà il ricorso.

La parola fine a questa brutta vicenda arriverà a questo punto solo domenica, con la decisione inappellabile della Corte Federale.

A questo punto, visto i tempi minimi dalla decisione all’avvio degli Australian Open, in caso Djokovic venga definitivamente espulso, al suo posto entrerà in lucky loser e non ci saranno cambiamenti nel seeding de

Dopo che il ministro Hawke aveva esercitato il suo potere cancellando il visto (art 133 del codice), il ricorso dei legali di Djokovic ha avuto almeno l’effetto di prendere tempo e sospendere la decisione. (LiveTennis.it)

Su altri giornali

Una storia che mi ha colpito è quella di un ragazzo che non ha potuto stare vicino alla mamma, che poi è deceduta, perché abitava in un altro Stato. Ho letto che il suo clan ha fatto ricorso, ma secondo me gli conviene tornare a casa. (Ticinonline)

Novak Djokovic sarà posto in detenzione domani dopo essere stato sentito dalla polizia di frontiera e nel frattempo potrà restare a fianco dei suoi avvocati mentre preparano le richieste da presentare ad una nuova udienza prevista per domenica mattina. (Gazzetta di Parma)

Ricordiamo che la sentenza definitiva è attesa per la mattinata australiana di domenica, che per noi significa attorno alle 23 di domani sera Nel frattempo la stampa serba è imbufalita per la scelta operata dal governo australiano: "È uno dei più grandi scandali sportivi del secolo", "Vergogna! (Ticinonline)

Djokovic, la palla passa alla Corte federale australiana

Il Ministro dell’Immigrazione australiano, Alex Hawke, ha cancellato per la seconda volta nel giro di pochi giorni il visto con il quale a Novak Djokovic è consentita la permanenza in Australia al fine di giocare gli Australian Open 2022, che cominceranno lunedì. (OA Sport)

Arriva dall’, per bocca del ministro all’immigrazione Hawke, una notizia di esemplare giustizia. Non solo, se il provvedimento verrà ratificato, il fuoriclasse planetario del tennis non potrà mettere piede nel Continente oceanico per tre anni. (Calciomercato.com)

Gli avvocati di Djokovic si erano detti contrari all’iniziativa temendo che questa mossa possa rallentare il procedimento L’ultimo tentativo della star del tennis Novak Djokovic di evitare l’espulsione e giocare agli Australian Open della prossima settimana ha subito una potenziale battuta d’arresto, perché il suo caso è stato trasferito alla Corte federale. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr