Emiliano chiede ai medici di famiglia uno sforzo per accelerare le vaccinazioni: "Conoscete meglio di noi le fragilità degli assistiti"

Emiliano chiede ai medici di famiglia uno sforzo per accelerare le vaccinazioni: Conoscete meglio di noi le fragilità degli assistiti
BariToday SALUTE

E lo fa durante una videochat con 300 medici di famiglia, a cui il presidente della Regione Puglia ha partecipato insieme all'assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco, 300 medici di famiglia.

Un 'colpo di reni' per completare le vaccinazioni soprattutto a domicilio per over 80, disabili e fragili.

"Per accelerare la campagna vaccinale serve il contributo fondamentale, diagnostico e di vicinanza, dei medici di base che meglio di noi riconoscono le fragilità dei propri assistiti. (BariToday)

Ne parlano anche altre fonti

3, comma 3. Oggi, 9 aprile 2021, si sono aperte le prenotazioni per le vaccinazioni dei cittadini estremamente fragili in Lombardia. (Prima Mantova)

Dopo i primi due gruppi sperimentali, da questa settimana siamo partiti con altri gruppi e con la programmazione vaccinale domiciliare che nella modalità di esecuzione è piuttosto complessa». Nella vaccinazione a domicilio assicurano dall’Ats, saranno impiegati anche i medici Usca, le unità speciali di continuità assistenziale(le ex guardie mediche) (La Gazzetta di Mantova)

Nelle recenti settimane si è difatti registrata una accelerata nelle vaccinazioni affidate ai medici di famiglia. Entro il 25 aprile potrebbero essere tutti vaccinati (prima dose). (LA NAZIONE)

Terapie domiciliari, vaccini, tamponi. La lotta quotidiana del medico di base - VIDEO

Da lunedì 12 aprile, il Centro vaccinale di Villa delle Ginestre sarà a disposizione anche dei Medici di medicina generale di Palermo che hanno aderito all’iniziativa. Nelle 8 postazioni allestite dall’Asp potranno somministrare le dosi ai propri assistiti che, in questo momento, rientrano nel target nazionale (Il Dubbio)

La campagna vaccinale della Puglia cammina anche e soprattutto sulle vostre gambe, sulle gambe dei 4000 medici di medicina generale. “Grazie per tutto quello che avete fatto durante questo anno terribile – ha detto Emiliano rivolgendosi ai medici – senza di voi sarebbe stato durissima seguire i nostri concittadini. (StatoQuotidiano.it)

– La quotidianità ribaltata del tutto, investita dallo tsunami della pandemia. Un’assistenza diversa, nuova, che ha messo a dura prova la resilienza della cosiddetta medicina di prossimità. (Redazione ETV Marche)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr