Ambizioni italiane in Europa

Ambizioni italiane in Europa
Corriere della Sera ESTERI

Esso contiene molte proposte ambiziose per il rafforzamento della solidarietà fra Paesi e delle capacità istituzionali della Ue.

Quasi due milioni di francesi manifestarono la propria opinione su una piattaforma digitale e sette milioni presero parte ai vari eventi.

Sulla scia della protesta dei gilets jaunes , il presidente Macron aveva lanciato un Grand Debat, un’ampia consultazione nazionale sul futuro della Francia (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri media

Per il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni "è inaccettabile un eventuale utilizzo della dicitura Prosek da parte della Croazia". A nulla valgono le rassicurazioni della Commissione- continua Borgonzoni- secondo cui il 'prosek croato' non avrebbe nulla in comune con il nostro Prosecco. (Adnkronos)

Ignorato il contenzioso precedente del 2013. Di nuovo il Prosecco made in Italy insidiato dal Prosek croato, che ha richiesto una menzione all’UE fa paura. “Riserva”, “Superiore”, “Château”, “Grand Cru” sono tutti esempi di menzione tradizionale riconosciuti dalle norme dell’UE. (Proiezioni di Borsa)

Oggi Zagabria chiede di registrare una «menzione tradizionale», che non è una Dop ma un modo di proteggere nomi ad essa legati. Lo ha confermato il Commissario Ue all’agricoltura Janusz Wojciechowski rispondendo a un’interrogazione presentata da europarlamentari di tutti gli schieramenti. (Gazzetta di Parma)

Prošek e non solo, il Prosecco nella top ten dei vini più imitati

“Il Prosecco – ricorda Coldiretti – è la star mondiale delle bollicine grazie a un incremento delle vendite oltre confine vertiginoso negli ultimi anni che ne consolidano la leadership a livello mondiale in termini di volumi esportati davanti a Champagne e Cava. (Qdpnews)

utti contro il Prosek, il prosecco croato. Unioncamere Veneto. «È una scelta gravissima che crea un danno enorme ad un simbolo del Made in Italy nel mondo. (ilgazzettino.it)

È una vergogna assoluta, se rinunciamo al nome della denominazione più grande al mondo". Il Prosecco ha avutgo un incremento delle vendite oltre confine vertiginoso negli ultimi anni che ne consolidano la leadership a livello mondiale in termini di volumi esportati davanti a Champagne e Cava. (VicenzaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr