Mps, l'assemblea boccia le azioni di responsabilità

Mps, l'assemblea boccia le azioni di responsabilità
La Gazzetta del Mezzogiorno ECONOMIA

Le azioni, si legge in una nota, sono state respinte con il 97,5% dei voti.

La società di Giuseppe Bivona, consulente del fondo Alken, in causa con Siena per le perdite subite nei suoi investimenti in Mps, chiedeva di promuovere l'azione di responsabilità verso Profumo e Viola principalmente per i 400 milioni di euro di accantonamenti su rischi legali seguiti alla condanna in primo grado degli ex vertici nella vicenda derivati e di avviare quella verso l'attuale cda per non aver promosso esso stesso l'azione di responsabilità verso i suoi predecessori, invitando invece i soci a bocciarla

L'assemblea di Mps ha deliberato di respingere le due azioni di responsabilità promosse da Bluebell Partners, la prima contro gli ex vertici, Alessandro Profumo e Fabrizio Viola, e la seconda nei confronti dell'attuale consiglio. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

La notizia riportata su altri giornali

L’assemblea Mps ha detto no con il 97,505% dei voti, ovviamente compresi quelli del Ministero dell’Economia e Finanze, azionista di maggioranza con il 64% del capitale. Inizia così la nota preoccupata dei sindacati del Monte dei Paschi, stressati per l’eterna ’danza immobile’ a Rocca Salimbeni (Notizie - MSN Italia)

La scelta del tipo di farmaco è legata alla necessità di contrastare le varianti del virus, ha spiegato. (LaPresse) – La Commissione europea lancerà a breve negoziati per 1,8 miliardi di dosi aggiuntive di vaccino di tipo mRna contro il Covid-19. (LaPresse)

Archiviato il capitolo delle azioni legali, l’assemblea ha approvato il bilancio d’esercizio 2020, che si è. Tutto come previsto, compresa l’assenza di ogni decisione sul futuro del Monte dei Paschi. Gli azionisti e il board di Rocca Salimbeni dipendono dalle scelte di altri, nella fattispecie di Unicredit e Ministero dell’Economia. (LA NAZIONE)

Assemblea Mps: i sindacati denunciano il silenzio sul futuro della banca

Nel corso dell'assemblea i sindacati hanno chiesto al governo «di aprire una sede di confronto negoziale» allo scopo di contribuire a «una soluzione che consenta la stabilità e continuità aziendale», oggetto di rilevanti incertezze, evidenziate anche nel bilancio. (Toscana24)

i sindacati in una nota chiedono un confronto per giungere ad una soluzione di stabilità e continuità aziendale di tutto il gruppo. (Il Cittadino on line)

Per queste ragioni, in questi mesi abbiamo chiesto allo Stato, azionista di maggioranza a far tempo dal 2017, di farsi garante del necessario e non più rinviabile percorso di normalizzazione e risanamento della banca attraverso un percorso che impegni il Ministero dell’Economia e delle Finanze a negoziare il superamento dei vincoli imposti dai regolatori europei, anche prolungando il termine di permanenza dello Stato nel capitale della banca sino all’effettivo rilancio del gruppo. (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr