Vaccino Covid, il mistero dello scienziato cinese “che aveva depositato un brevetto”

Vaccino Covid, il mistero dello scienziato cinese “che aveva depositato un brevetto”
GameGurus SALUTE

Zhou risulta inoltre essere morto in circostanze misteriose, meno di tre mesi dopo avere presentato la richiesta di brevetto per il vaccino…

Uno scienziato militare cinese, Yusen Zhou, presentò una richiesta di brevetto per un vaccino anti Covid, ben prima che venisse dichiarata la pandemia a livello globale.

E’ quanto scrive il quotidiano australiano ‘The Australian’, riportando che lo scienziato, che lavorava per l’esercito cinese, presentò la documentazione necessaria il 24 febbraio del 2020, per conto del Partito comunista cinese. (GameGurus)

Ne parlano anche altri giornali

“In realtà le problematiche sono più vecchie e sistemiche e le liste d’attesa lunghe sono evidenza di epoche antecedenti alla pandemia COVID19, che ha stressato le disfunzioni organizzative. “Liste di attesa in epoca COVID-19 ma non solo; si possono governare? (Corriere di Taranto)

E’ chiaro che è molto molto più raro, ma i ricoveri sono 3-4 volte superiori a quelli dell’influenza stagionale. E’ chiaro che è molto molto più raro, ma i ricoveri sono 3-4 volte superiori a quelli dell’influenza stagionale (Economy Sicilia)

Soltanto cinque settimane dopo le autorità cinesi confermarono la trasmissione tra esseri umani del coronavirus. La pandemia Coronavirus, a livello globale, non era ancora stata dichiarata e Yusen Zhou, aveva già depositato un brevetto per il vaccino. (Fidelity News)

Elaborato da Luca Fusaro un monitoraggio settimanale nazionale covid

L’80% degli italiani sarà vaccinato entro fine settembre e in quest'ottica si comincia a pensare ad una nuova fase, passando dai grandi hub vaccinali ad un maggiore coinvolgimento di medici di base, pediatri e farmacie, anche in vista della possibilità di dover procedere ad una terza dose per far fronte alle varianti del Covid. (Giornale di Sicilia)

Nella settimana 1-7 giugno si riduce ed è pari a 3,87% calcolato sui casi testati, del 1,28% utilizzando il dato dei tamponi Monitoraggio settimanale dell’epidemia da Covid-19 in Italia a cura del Dott. (Vicenza Più)

Il 97% dei casi attivi è in isolamento domiciliare, il 2,6% ricoverato con sintomi, lo 0,4% in terapia intensiva. Incidenza settimanale per 100.000 abitanti e occupazione posti letto COVID. Continua a ridursi l’incidenza settimanale per 100.000 abitanti, si passa da 39 della settimana precedente a 27. (Valledaostaglocal.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr