"Non è l’arena", Alberto Tarallo torna sull’AresGate: "Rosalinda manovrata da una setta". Lei reagisce

Non è l’arena, Alberto Tarallo torna sull’AresGate: Rosalinda manovrata da una setta. Lei reagisce
Fidelity News CULTURA E SPETTACOLO

Chiusi nella casa del “Grande Fratello Vip”, Massimiliano Morra e Rosalinda Cannavò (allora Adua Del Vesco) sganciarono la bomba.

Nel mentre Rosalinda ha replicato alle parole di Tarallo

Dalle loro parole si evinceva che l’orchestratore fosse il produttore Alberto Tarallo.

Tarallo ha parlato di una sporca storia, una storia di soldi.

Questa è una sporca storia di soldi, una sporca storia, e forse dietro c’è una setta, ma non eravamo certamente noi“, queste le parole di Alberto. (Fidelity News)

Se ne è parlato anche su altri giornali

«Prego Adua, se veramente vuole bene a Teo, di dire tutta la verità - prosegue Tarallo - «Credo che lei non si sia resa conto del male che mi ha fatto e che fa anche a Teo. (Yahoo Notizie)

Alberto Tarallo asfalta Rosalinda Cannavò a Non è l’Arena. Non l’ha raccontato solo a me, ma ad altra gente e lì c’era anche il padre. (OptiMagazine)

Nel corso della puntata di ieri di Non è l’arena, Alberto Tarallo ha sparato a zero contro Rosalinda Cannavò. La replica di Rosalinda Cannavò. Rosalinda Cannavò ha risposto ad Alberto Tarallo pubblicando una foto di quel periodo (Kontrokultura)

Rosalinda Cannavò su Instagram: “State lontani da chi vi snatura”

A questo punto Tarallo ha ‘picchiato’ ancora più duro, dando un’interpretazione alquanto delicata e arrivando a parlare di “una sporca storia di soldi”. Ma sono convinto che ci siamo amati fortemente, la nostra è stata una grande storia d’amore. (Gossip e TV)

Prosegue la guerra fredda fra Alberto Tarallo e Rosalinda Cannavò, nota anche con lo pseudonimo di Adua Del Vesco. Io lo so cosa c'è dietro: è una sporca storia di soldi, di una persona che non era riuscita a ingannare Teo (Bluewin)

State lontani da chi vi snatura, NON VI VUOLE BENE“. Foto: account Instagram Adua Del Vesco (Gossipblog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr