Creval, nominato nuovo CdA. Assemblea respinge proposta Credit Agricole

QuiFinanza ECONOMIA

editato in: da. (Teleborsa) – L’assemblea degli azionisti del Credito Valtellinese ha respinto, con il voto del 64,2% del capitale presente (38,6% del capitale sociale complessivo) la proposta presentata dall’azionista Credit Agricole Italia di differire il rinnovo del CdA della banca a un’assemblea da tenersi alla prima data utile successiva alla chiusura dell’OPA in corso.

Dalla lista n.2 – presentata da una pluralità di fondi e che ha ottenuto un numero di voti corrispondente al 30,3% del capitale presente e al 18,2% del capitale sociale complessivo – sono stati tratti Anna Doro, Serena Gatteschi, Stefano Gatti. (QuiFinanza)

Su altri media

L'assemblea degli azionisti del Credito Valtellinese (segui il titolo in diretta) ha respinto la proposta presentata da Credit Agricole Italia di rinviare l'elezione del nuovo cda, con il voto del 64,2% del capitale presente (38,6% del capitale sociale complessivo). (la Repubblica)

L'Agricole aveva proposto di rinviare il voto considerando la vicinanza tra l'assemblea e la scadenza dell'opa, che si concludera' mercoledi'. Luigi Lovaglio, ha ottenuto il voto del 42% del capitale presente (25,2% del capitale sociale), mentre la compagine di minoranza proposta da Assogestioni ha ricevuto l'appoggio del 30,3% del capitale presente (18,2% del capitale sociale). (Il Sole 24 ORE)

Ora la proposta passerà al vaglio del Consiglio regionale per l’approvazione. Milano, 20 aprile 2021 – La Giunta regionale ha approvato una proposta di modifica della legge regionale riguardante gli interventi sul patrimonio edilizio esistente caratterizzato da dismissione e criticità. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

RIGENERAZIONE URBANA, DA GIUNTA REGIONALE NUOVA PROPOSTA DI LEGGE PER IL RECUPERO DEGLI IMMOBILI DISMESSI

Credit Agricole conferma i termini dell'offerta per Creval e ribadisce "la valenza strategica e industriale di una operazione che portera' crescita e benefici per i clienti, le imprese e il territorio, attraverso la creazione di un importante gruppo bancario italiano, preservando i comuni valori di fondo che contraddistinguono sia il Gruppo Cre'dit Agricole che il Gruppo CreVal". (IL GIORNO)

Tra le decisioni assunte l’approvazione del bilancio 2020 con la distribuzione di un dividendo e la bocciatura della proposta avanzata dall’azionista Crédit Agricole di rimandare la nomina del nuovo CdA a dopo la chiusura del periodo dell’Opa, prevista per mercoledì 21 aprile. (Prima la Valtellina)

A Credit Agricole Italia faceva capo circa il 20,5% del capitale presente in assemblea, che ha visto la partecipazione del 60,124% del capitale e ha approvato il bilancio con il voto favorevole del 66,2% delle azioni presenti. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr