Gotti: "L'arbitro si trovava in posizione ideale per giudicare. Non c'è fallo"

Gotti: L'arbitro si trovava in posizione ideale per giudicare. Non c'è fallo
TuttoUdinese.it SPORT

In quell'occasione non c'è il fallo, fra due settimane verranno a dirci che abbiamo ragione e che questo non doveva essere rigore, come successo in occasione del rigore subito contro il Cagliari.

Il problema è che nel frattempo ci prendiamo la sconfitta e i giorni di ritiro, in una partita del genere sicuramente meritavamo di più.

Secondo me abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, abbiamo iniziato bene sia nella gestione della palla che nei movimenti, abbiamo trovato un bel gol di furbizia all'inizio e poi abbiamo condotto agevolmente una gara in cui la Juventus non sembrava poterci impensierire. (TuttoUdinese.it)

La notizia riportata su altre testate

Vantaggio Molina — L’Udinese tappa gli spifferi, la Juve cerca i suoi riferimenti in area con lanci da dietro spesso imprecisi, senza riuscire a sfruttare le fasce in profondità. CR7, che come all'andata realizza una doppietta, ritrova così la via della rete (e ora sono 99 in bianconero) al quarto tentativo. (La Gazzetta dello Sport)

Ma che il momento sia piuttosto particolare lo dimostra non loro l’esultanza incontenibile, ma anche la sua espressione tirata a fine gara, con un gesto clamoroso. Una reazione da parte del portoghese, forse, per le voci delle ultime settimane relative al rendimento non eccellente e al possibile addio a fine stagione. (DirettaGoal)

SCUDETTO INTER - "Faccio i complimenti all’Inter e a Conte, lo scudetto è meritato, per noi ora ci sarà da cambiare, vogliamo tornare a essere campioni. Ci eravamo complicati la vita regalando un gol, ma abbiamo avuto voglia fino all’ultimo di portare a casa il risultato. (Calciomercato.com)

BRUTTISSIMA JUVE FORTUNATA

C'è stata voglia di portare a casa il risultato ed è la cosa più importante". Stanchezza mentale, se non sei abituato a lottare per la Champions, qualcosa cambia nella testa id tutti. (ilBianconero)

Allenatore: Gotti 6. Al 37’, però, la storia si ripete; punizione dai 25 metri di Ronaldo, De Paul allarga colpevolmente il braccio in barriera e mette la sua firma sul quinto rigore consecutivo concesso dall’Udinese nelle ultime cinque giornate. (Il Messaggero Veneto)

uventus subito sotto, solita disattenzione difensiva su punizione e Molina porta in vantaggio i suoi. La Vecchia Signora vince con poco merito una gara dove ha giocato male, Pirlo dovrà riflettere perché così non si va da nessuna parte (Tutto Juve)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr