Variante Omicron "pericolosa, in particolare per non vaccinati"

Variante Omicron pericolosa, in particolare per non vaccinati
Adnkronos SALUTE

La variante Omicron del covid "provoca una malattia meno grave rispetto a Delta, ma rimane un virus pericoloso in particolare per coloro che non sono vaccinati".

Per Ghebreyesus, "imparare a convivere con questo virus non significa che possiamo, o dobbiamo, accettare quasi 50mila decessi a settimana", ha aggiunto parlando alla stampa.

La regione europea, ha continuato Kluge, "ha registrato oltre 7 milioni di nuovi casi di Covid segnalati nella prima settimana del 2022, più che raddoppiati in un periodo di due settimane". (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri media

La variante Omicron «è intrinsecamente più leggera» per i bambini sotto i 5 anni che ne vengono colpiti rispetto alla Delta: è quanto afferma un nuovo studio statunitense. (Corriere del Ticino)

La variante Omicron, hanno specificato gli studiosi autori del lavoro, è “intrinsecamente lieve”, con un’infezione che innesca “effetti significativamente meno gravi” rispetto alla precedente variante dominante, la Delta. (Virgilio Notizie)

Tuttavia, hanno avvertito, anche se la variante Omicron è meno grave, "gli alti tassi di infezione nella comunità possono sopraffare i sistemi sanitari e potrebbero tradursi in un numero assoluto elevato di ricoveri e decessi" Nello specifico, il team di ricerca ha analizzato le cartelle cliniche di 52.297 persone infettate con la variante Omicron e 16,982 con Delta. (Sky Tg24 )

Variante Omicron, "69% di ricoveri in meno rispetto a Delta"

L’analisi è una delle prime a confrontare l’andamento dell’infezione su due gruppi di pazienti ammalatisi a dicembre con Omicron o Delta. “Durante un periodo con circolazione mista della variante Delta e Omicron, le infezioni da Sars Cov 2 con presunta infezione della variante Omicron sono state associate a un rischio sostanzialmente ridotto di endpoint clinici gravi e a periodi di degenza ospedaliera più brevi”. (Il Fatto Quotidiano)

Uno studio dell’University of California di Berkeley, pubblicato in pre-print su medRxiv, quindi non ancora convalidato da istituzioni scientifiche, si è occupato di stabilire le differenze rispetto alla variante Delta, meno trasmissibile ma più letale. (StrettoWeb)

"La variante Omicron presenta un rischio significativamente inferiore rispetto alla variante Delta di sviluppare una forma grave della malattia nelle persone contagiate", riporta l'Istituto, secondo cui il tipo di vaccino, il numero di dosi ricevute e il tempo trascorso dall'ultima dose possono influenzare la gravità del decorso della malattia (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr