Il Tg5 sull'agguato lungo la strada parco: "Non si esclude la pista della 'ndrangheta o della Sacra corona unita"

Il Tg5 sull'agguato lungo la strada parco: Non si esclude la pista della 'ndrangheta o della Sacra corona unita
Per saperne di più:
IlPescara INTERNO

Nell'edizione delle 20 del Tg5 di mercoledì 3 agosto si è parlato dell'agguato avvenuto il primo agosto sulla strada parco con l'omicidio di Walter Albi e il ferimento di Luca Cavallito.

Un'indagine complessa nella quale non si esclude alcuna pista.

Secondo il Tg5, per ora non viene esclusa alcuna pista aggiungendo che il padre ha rivelato che i due avevano degli affari in comune, ovvero un progetto (già approvato e con le relative autorizzazioni) per la realizzazione di un hotel resort nella zona del porto di Pescara (IlPescara)

La notizia riportata su altri media

È a questa domanda che la polizia vuole dare una risposta nell'immediato, passando al setaccio i tabulati telefonici di Albi e Cavallito. È necessaria una chiara e forte risposta da parte degli organi territoriali dello Stato perché i cittadini questo chiedono» (ilGiornale.it)

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 4 Agosto 2022 @ 14:30. Gli inquirenti, ora, puntano molto sulla possibilità che proprio Cavallito possa, riprendendosi, testimoniare e perfino fare il nome di chi ha ucciso Albi e tentato di fare altrettanto con lui. (Abruzzo Cityrumors)

Una volta sarebbero state segretate o scambiate all'angolo di strada tra un giornalista famoso di cronaca nera e una fonte giudiziaria dopo alcuni giorni. Perchè il Killer in casco e giubbotto nero è entrato al Bar di via Ravasco a Pescara per freddare Walter Albi e Luca Cavallito portando via i due cellulari? (I Due Punti)

Omicidio sulla strada parco: in un video il sopralluogo del killer prima dell'agguato

«Questa giornata è stata pesante, una di quelle giornate che non vedi l'ora che finiscano», scrive Masci, «troppa angoscia, troppo dolore, troppi vuoti nei pensieri. Non è possibile che nella nostra città, che vive di di socialità e di rapporti umani, accada un episodio che sa di esecuzione mafiosa, di regolamento di conti (IlPescara)

Come riporta Il Centro entrambi coltivavano un sogno: realizzare nella zona del porto turistico un albergo con casette sul mare L’altra novità è che è stato blindato il reparto in cui si trova Cavallito dopo che martedì sera si è presentato un uomo in ospedale, dall’accento napoletano, che avrebbe chiesto informazioni sulla salute dell’uomo. (Il Capoluogo)

Fino ad oggi ha subito tre interventi, ma un quarto dovrebbe essere eseguito per rimuovere il proiettile conficcato nella testa dell'omero Ieri il padre di Cavallito aveva palato di un albergo turistico che il figlio e Walter Albi volevano costruire: avevano già le licenze, mancavano solo i finanziamenti. (IlPescara)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr