Morte Michele Merlo, si muove la Procura: ipotesi di omicidio colposo

Morte Michele Merlo, si muove la Procura: ipotesi di omicidio colposo
Altri dettagli:
Prima Verona INTERNO

Non solo un'indagine interna dell'Azienda sanitaria locale, si muove anche la Procura per la tragica fine di Michele Merlo.

Emma Marrone, in particolare, che aveva conosciuto Merlo proprio ad Amici di Maria De Filippi nel 2017, ha dedicato il suo concerto di ieri all'Arena di Verona

La famiglia Merlo ha voluto "smentire categoricamente quanto alcuni disinformati scrivono sui social - si legge sempre su Ansa - Michele non è stato in nessun modo vaccinato contro il Covid. (Prima Verona)

Se ne è parlato anche su altre testate

I carabinieri del Nas di Bologna hanno già cominciato ad acquisire tutta la documentazione clinica necessaria per far luce sulla vicenda. Al cantante viene poi detto di tornare a casa senza fare ulteriori accertamenti specifici: secondo la famiglia, quindi, il problema è stato sottovalutato. (Il Messaggero)

I genitori dell’ex cantante di Amici e xFactor hanno infatti richiesto l’autopsia: “Poi potremo pensare al funerale e dargli l’ultimo saluto”. Michele Merlo e la leucemia fulminante, cosa non torna: pesantissimo atto d'accusa (Liberoquotidiano.it)

Morte Michele Merlo, l’Ausl di Bologna apre un’indagine interna. L’avvio di una procedura d’inchiesta interna è stato comunicato dalla stessa Ausl di Bologna in una nota ufficiale pubblicata nella giornata del 7 giugno: “L’Azienda, sentita anche la famiglia, sta ricostruendo la vicenda a partire dal primo accesso del giovane all’Ospedale di Vergato, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, e dove risulta essere stato visitato dal Medico di continuità assistenziale (Notizie.it )

Morte Michele Merlo, accuse a Regione e Ausl: "Silenzio sta facendo passare medici per incompetenti"

La Procura di Bologna ha così aperto un fascicolo contro ignoti per il reato di omicidio colposo. Nel caso di Michele è stato determinante sottovalutare i sintomi da lui manifestati (L'Eco Vicentino)

Michele Merlo, parla il medico che lo ha respinto. A Michele «esplodevano la gola e la testa», sintomi che avevano portato a diagnosticare una forte faringite. «Mio figlio è stato respinto dall’ospedale di Vergato e accusato di aver fatto uso di droghe», è la versione del padre riportata da Il Resto del Carlino (leggo.it)

Capire se si sia fatto il possibile o se ci sia stata una qualche negligenza nell'operatore dei sanitari nel prestare i soccorsi al cantante Michele Merlo, stroncato da un'emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante. (BolognaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr