Fininvest fa cassa: vende il 2% di Mediobanca per 174 milioni

Calcio e Finanza ECONOMIA

Anche il fratello Pier Silvio Berlusconi e’ stato per qualche anno consigliere di Piazzetta Cuccia a partire dal 2012.

Ora la domanda è se il gruppo di Piazza Gae Aulenti ha già un compratore cui girare il 2% di Piazzetta Cuccia

La holding della famiglia Berlusconi era entrata nel 2007 a Piazzetta Cuccia.

La quota di Fininvest in Mediobanca, ceduta sulla piattaforma di Borsa Italiana, è stata acquistata da un unico operatore finanziario e si tratta di Unicredit (Calcio e Finanza)

La notizia riportata su altri giornali

Queste azioni Mediobanca appena vendute rientravano nel patto di consultazione siglato a fine 2018 e del quale fa parte la famiglia Benetton con il 5,33%. La holding della famiglia Berlusconi, Fininvest, ha comunicato di avere venduto 17,7 milioni di azioni Mediobanca, pari al 2% del capitale e all’intera partecipazione detenuta. (InvestireOggi.it)

La società ha ceduto l’intera partecipazione detenuta in Mediobanca – pari a 17.713.785 azioni corrispondenti a circa il 2% del capitale sociale dell’istituto – per un controvalore di circa 174 milioni di euro. (Il Fatto Quotidiano)

Ma il capitale si muove, e se si muove quello prima o poi inizierà a muoversi anche altro Ma ciò che sta avvenendo attorno a Mediobanca ed alla sua principale partecipazione Generali desta interesse. (il Corriere delle Alpi)

Berlusconi si sbarazza di Mediobanca, ecco perché la cessione a Unicredit riguarda il caso Vivendi

L'imprenditore, coinvolto a New York in una causa per il crac Brooks brothers, ha comprato tramite Unicredit la quota Fininvest. Per il Leone conti positivi, però cresce la tensione in vista del rinnovo del cda ad aprile 2022. (La Verità)

Il fondatore di Luxottica ha infatti acquistato, attraverso Unicredit, il 2% del capitale di Mediobanca ceduto da Fininvest. "Siamo soddisfatti di come sta andando Mediobanca e, per il momento, la nostra intenzione è di rimanere azionisti. (Milano Finanza)

Questo grazie alla disponibilità a intervenire manifestata dal Fondo di Stabilizzazione Finanziaria di Taiwan. A fine marzo a meno dello 0,6 per cento.Tra i titoli in evidenza Mediaset (+2,4%) e Mediobanca (+1,53%), dopo la decisione di ieri di Fininvest di vendere il proprio 2% in Mediobanca, dopo 14 anni. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr