Il metaverso, la rivoluzione in cui Facebook cerca un nuovo rifugio

Ticinonline ECONOMIA

«Facebook non vuole più essere Facebook». Il termine nasce una dozzina di anni prima di Facebook, nel romanzo Snow Crash di Neal Stephenson, del 1992.

«L'autentico metaverso - sottolinea Benecchi - dovrà essere uno spazio condiviso e collaborativo, sostenuto sì da una struttura ma che sia decentralizzata

In sostanza, Facebook non vuole più essere Facebook».

Le falle nella sicurezza d'altronde non sono purtroppo una novità quando si parla di esperienza nella realtà virtuale. (Ticinonline)

Se ne è parlato anche su altri media

E possiamo facilmente notare come siano scritti in modo diverso, ma sul momento nessuno ci pone attenzione E aggiungiamo che il prodotto di Silvercrest, che si trova nei negozi Lidl, si chiama “Monsieur Cuisine”, quello invece che vediamo nella pubblicità su Facebook si chiama “Monsieur Cousine”. (Proiezioni di Borsa)

Haugen, naturalmente, non è affatto sola in questa sua crociata con Facebook ma è ben supportata – e finanziata – da uno degli uomini più ricchi e potenti del pianeta: Pierre Omidyar, fondatore di eBay. (InsideOver)

Sempre secondo Repubblica, in questo caso la portata dello scandalo è troppo ampia e difficile da risolvere in altro modo che non comprenda l’uscita di scena di Zuckerberg. Il fondatore del colosso dei social network, infatti, potrebbe essere molto vicino alle dimissioni, viste come un tentativo estremo di salvare la sua azienda, fondata nel 2004. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr