Salvini a Mondragone, i contestatori gli urlano: «Lavaci col fuoco»

Salvini a Mondragone, i contestatori gli urlano: «Lavaci col fuoco»
Corriere TV Corriere TV (Interno)

La contestazione degli antagonisti - Agtw /CorriereTv. Tensione tra polizia e contestatori a Mondragone, davanti alle palazzine Ex-Cirio nuovo focolare di Covid-19 e occupate da molti cittadini bulgari.

Se ne è parlato anche su altri giornali

A+++ Il leader della lega Matteo Salvini, davanti ai 'Palazzi Cirio', zona rossa di Mondragone (Caserta), scortato dalle forze dell'ordine lascia il gazebo allestito per il suo intervento rinunciando al comizio, 29 giugno 2020. (L'HuffPost)

I contestatori accorsi nei pressi dei Palazzi Cirio hanno dato vita a un contro comizio con tanto di microfono e casse. «Vieni a Mondragone e non sai nulla dei palazzi ex Cirio», ha detto il manifestante; «sei un provocatore» ha risposto il politico. (Il Fatto Vesuviano)

Contestazioni, lancio di uova e bottigliette d'acqua, cariche della polizia, un comizio saltato: il tutto senza distanze di sicurezza, con qualche mascherina di meno di quelle previste, e assembramenti ovunque. (Napoli Fanpage.it)

Luciano Fatigati e Gabriele Piatto hanno deciso di lasciare la Lega, sbattendo anche la porta. Alto CasertanocampaniaNewsPolitica Terremoto nella Lega in Campania. (V-news.it)

Un gruppo di manifestanti si è recato nei pressi della mini zona rossa istituita dalla Regione, a ridosso dei palazzi ex Cirio, dove proprio Salvini ha dato appuntamento ad alcuni dei suoi sostenitori. (Tutto Napoli)

Dopo lo striscione "pro" Salvini, dallo stesso stabile dei palazzi ex Cirio, quello abitato da italiani, spuntano anche scritte contro il leader della Lega, oggi nella cittadina del litorale casertano, e si fermerà proprio ai palazzi dove è in vigore la mini zona rossa per l'emersione di 43 casi di Coronavirus, in particolare nella comunità bulgara. (CalcioNapoli24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr