Coronavirus, De Luca controlla i cittadini con i droni: “Non si esce! Dove c***o vai?”

Coronavirus, De Luca controlla i cittadini con i droni: “Non si esce! Dove c***o vai?”
NewNotizie NewNotizie (Interno)

Questo è l’ordine del sindaco De Luca e basta, vi becco a uno a uno.

Coronavirus: stanco della mancanza di disciplina dei messinesi, Cateno De Luca ha messo in campo i droni per sorvegliare il rispetto della quarantena.

Su altri media

Le prime 1000 su un totale di 20 mila, sono già arrivate e, come annuncia il sindaco Cateno De Luca, si cercherà di offrirne 1000 al giorno. (siracusa2000.com)

E ripete: "Io ho minacciato tutti, sono pronto a farmi arrestare. "Messina è la porta della Sicilia e io la chiudo se nessuno la controlla", dice in una intervista al Corriere della Sera. (LiberoQuotidiano.it)

La decisione di denunciare il sindaco di Messina è stata assunta direttamente dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese dopo alcune esternazioni fatte dal primo cittadino Cateno De Luca in una delle sue dirette Facebook, ormai diventate virali. (Gabriele Villa)

Devi attivare javascript per riprodurre il video. Il tuo browser non può riprodurre il video. (MessinaToday)

(Adnkronos) - "Io sto con Cateno De Luca e con tutti i sindaci che, come lui, con coraggio e determinazione sono ogni giorno in trincea per tutelare in modo concreto la propria comunità”. Ovviamente speriamo che ciò non sia già accaduto ma bene ha fatto De Luca ad accendere i riflettori sullo Stretto di Messina (ROMA on line)

De Luca, in modo ironico, di fronte al fatto che il reato di Vilipendio della Repubblica prevede una pena amministrativa da 1000 a 5000 euro ha chiesto ai cittadini di avviare una colletta per pagarla. (Gabriele Villa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.