Dal 6 agosto Green pass obbligatorio dai 12 anni in su. Necessario per ristoranti al chiuso, eventi e sport

Umbriadomani SALUTE

Il green pass dovrà essere esibito al bar e al ristorante per sedersi, se la consumazione avverrà all’interno del locale.

La decisione è stata presa: dal 6 agosto green pass obbligatorio dai 12 anni in su.

Anche per andare ad allenarsi in palestra, per guardare un film al cinema o visitare una mostra o un museo servirà il green pass.

Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni

Stessa cosa per stadi e concerti: si potrà accedere solo con green pass e la presenza del pubblico sarà consentita all’aperto al 50% della capienza. (Umbriadomani)

Su altri giornali

Novità anche sul prezzo dei tamponi: fino al 30 settembre la somministrazione di test antigenici rapidi sarà assicurata a prezzi contenuti Il certificato servirà solo per le consumazioni al tavolo negli spazi interni dei servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio (compresi quindi anche i pub, le tavole calde, pasticcerie, gelaterie, non solo ristoranti). (LaGuida.it)

Secondo i parametri precedenti alcune regioni sarebbero andate in giallo» ha sottolineato Draghi. «Non è un arbitrio ma la condizione necessaria per tenere le attività economiche aperte. (GiovinazzoViva)

Non servirà nemmeno all’aperto. Si va dunque verso il nuovo decreto che prevede il triplice passaggio da cabina di regia a conferenza Stato Regioni e consiglio dei ministri (La Voce di Bolzano)

Estate con il green pass a portata di mano. Oggi limitato alle RSA e alle feste matrimoniali, la certificazione verde servirà anche per consumare al tavolo in bar e ristoranti al chiuso. (TRM Radiotelevisione del Mezzogiorno)

Ferrarese chiude lanciando un appello: «L’utilizzo del Green pass deve essere esteso, solo in questo modo il provvedimento diventerà propositivo e non punitivo «Non si pensi che il nostro settore sia contrario all’utilizzo del Green pass, soprattutto se l’obiettivo è tenere sotto controllo i contagi e, contemporaneamente, dare una ulteriore spinta alle vaccinazioni. (InformazioneOnline.it)

"Sono incomprensibili l’estensione dell’obbligo a fiere e sagre all’aperto e la mancata riapertura delle. Un provvedimento che rischia di essere "punitivo per i gestori di bar e ristoranti", e piene di "incongruenze". (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr