John Elkann assicura: la fusione FCA – PSA continua senza intoppi

Motor1 Italia Motor1 Italia (Economia)

Si continua spediti sulla strada tracciata mesi fa, senza ripensamenti nonostante intoppi dovuti alla pandemia e la cancellazione dei dividendi agli azionisti.

La crisi sanitaria ed economica portata dall’emergenza coronavirus non ha messo in discussione il progetto di fusione tra FCA e PSA

Su altri giornali

ntervenendo all’assemblea di Exor, il presidente di Exor e FCA John Elkann ha detto che i lavori per il progetto di fusione tra FCA e PSA proseguono secondo i piani e nei tempi previsi e la ragione strategica di questa combinazione delle due società e dei loro dipendenti è più forte che mai. (MotoriNoLimits)

Che cosa ha detto Elkann sul maxi dividendo previsto per Exor con la fusione tra Fca e Psa e sul finanziamento chiesto da Fca Italia e garantito dallo Stato.E la tesi di Repubblica. Traduzione: nessuno tocchi il maxi-dividendo da 5,5 miliardi di euro previsto dall’accordo tra Fca e la francese Psa per i soci di Exor. (Startmag Web magazine)

I soldi alla Fiat Fca Italia si possono pure prestare, ma allora gli Agnelli non si distribuiscano il dividendo. Noi non possiamo garantire la gestione di un’azienda, né i dividendi di Elkann”, aveva detto. (L'agone)

Alle azioni FCA però non è importato e il titolo ha continuato a scambiare in ribasso nella penultima seduta della settimana. Azioni FCA di nuovo in forte ribasso nonostante la ferma presa di posizione di John Elkann, presidente del gruppo italoamericano, tornato a parlare della fusione con PSA e delle discussioni sorte sulla richiesta di prestito da 6,3 miliardi avanzata al governo italiano. (Money.it)

Elkann non parla soltanto di Fca. Il Covid non frena, ma dà ancora "più senso" alla fusione tra Fca e Psa, che andrà avanti secondo i tempi e i termini previsti. (Giornale di Sicilia)

Nella call con investitori e analisti Elkann ha ribadito che i termini dell’integrazione FCA-PSA “sono scritti nella pietra”, confermando indirettamente il dividendo straordinario da 5,5 miliardi di euro che il Lingotto staccherà prima del closing dell’operazione (atteso nel primo trimestre 2021). (Investire Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr