Ansia e depressione in aumento con il covid: ecco chi è più colpito

Ansia e depressione in aumento con il covid: ecco chi è più colpito
RiminiToday SALUTE

Già prima, e al netto dell’emergenza pandemica, le stime parlavano di circa 3,5 milioni di malati di depressione in Italia, di cui oltre 2 milioni donne.

Il tema non è affatto da sottovalutare e bisogna agire con tempestività ancora mentre l’emergenza è in corso

In Emilia-Romagna sono circa 85.000 coloro che soffrono di depressione maggiore, ma le diagnosi sono appena la metà dei casi reali.

“Particolarmente colpite però risultano le persone giovani e le donne, che già in epoca pre-covid risultavano più predisposti ad ansia e depressione. (RiminiToday)

Su altri media

"Nell’ambito della salute mentale questa patologia costituisce la prima causa di disabilità a livello globale - ricorda Brunetto - Tuttavia, è evidente come oggi la depressione sia anche una delle tante conseguenze di questo periodo storico in cui, fino a quando non sarà vaccinata una larga parte di popolazione e usciremo dal tunnel, continuerà a sussistere una percezione di forte preoccupazione e impotenza". (SavonaNews.it)

“Domani parteciperò alla tavola rotonda regionale, in programma alle 11.30, intitolata ‘Uscire dall’ombra della depressione’ e promossa dalla Fondazione Onda” riferisce il presidente della II commissione Salute e Sicurezza sociale e consigliere regionale Brunello Brunetto (Lega). (AlbengaCorsara News)

In base ad alcuni studi emerge che il 71% di bambini e ragazzi manifesta disturbi somatici, di ansia, del sonno, fenomeni di regressione, instabilita’ emotiva e tendenza alla depressione, il 22% disturbi alimentari, il 32% un aumento ponderale, il 45% manifesta il bisogno impellente di frequentare amici. (Controradio)

Ansia e depressione post Covid, si chiede lo “psicologo di famiglia”

Sono alcuni dei temi che il professor Andrea Fagiolini, direttore del Dipartimento di Salute mentale e della Psichiatria dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, tratterà durante la trasmissione ’Uno mattina’, in onda su Rai 1. (LA NAZIONE)

Lo ha riferito il presidente della II commissione Salute e Sicurezza sociale e consigliere regionale Brunello Brunetto (Lega) A ciò si aggiunge la crisi economica, e quindi le difficoltà per molte famiglie, dovuta alle restrizioni adottate per fronteggiare la pandemia da Covid-19 a livello nazionale ed europeo. (Liguria Notizie)

Secondo l’Ocse sarebbero oltre 84 milioni i cittadini europei che soffrono di disturbi della salute mentale, attacchi d’ansia, stati di depressione e disturbi bipolari o che sono dipendenti da droghe e alcol. (La Pulce on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr