Una vita per l'acciaio, chi è Giovanni Arvedi

umbriaON ECONOMIA

Ecco in estrema sintesi il profilo del cavalier Giovanni Arvedi, il fondatore e presidente dell’omonimo gruppo che ha acquistato l’Ast di Terni.

Tra le sue più recenti passioni – ha rivelato recentemente al quotidiano La Provincia – anche quella dell’agricoltura, che ‘coltiva’ attraverso varie aziende

Nel 1989 assume la presidenza dell’Associazione Industriali di Cremona, posizione che manterrà per quattro anni. (umbriaON)

La notizia riportata su altre testate

Con la vendita, Thyssenkrupp - riferisce ancora la multinazionale- si separa dalla quarta società in portafoglio nel segmento Multi Tracks. Il Gruppo Arvedi, a controllo familiare, è attiva principalmente nella produzione e lavorazione di acciaio al carbonio e inossidabile. (Nordest Economia)

Il sindaco Latini: ho parlato con Arvedi mi ha detto che vuole il bene dell’azienda, dei lavoratori e della città. https://terninrete.it/notizie-di-terni-la-ast-torna-in-mani-italiane-le-reazioni-il-sindaco-latini-ho-parlato-con-arvedi-mi-ha-detto-che-vuole-il-bene-dellazienda-dei-lavoratori-e-della-citta/ Parla la RSU di AST dopo l’annuncio di ieri del nuovo acquirente, il gruppo Arvedi. (Terni in rete)

Grazie all’unione con Ast – che nell’esercizio 2019-2020 ha fatturato circa 1,7 miliardi di euro – Arvedi “si consoliderà tra i principali player europei nel settore dell’acciaio”. (Startmag Web magazine)

Thyssenkrupp esaminerà una possibile partecipazione di minoranza al nuovo gruppo Ast che dovrebbe essere guidato dall’imprenditore cremonese Giovanni Arvedi. La multinazionale tedesca Thyssenkrupp ha annunciato la vendita di Acciai Speciali Terni (Ast) al gruppo Arvedi. (Il Manifesto)

Piano che dovrà prevedere per il sito di Terni sviluppo, occupazione e importanti investimenti industriali e sostenibilità ambientale Thyssenkrupp e Gruppo Arvedi stanno valutando una possibile partecipazione di minoranza nel Gruppo da parte della stessa Thyssenkrupp. (Startmag Web magazine)

Taranto, Piombino e Terni sono esempli calzanti di quanto sia strategico per un Paese governare la sua filiera dell' acciaio In questi giorni l' esecutivo Draghi sta proseguendo su quella strada, con l' intenzione di rilevare il 49% della proprietà. (Tiscali Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr