A 69 anni dona il rene all’amico d’infanzia: «Il regalo più grande, ora ci godiamo la vita»

A 69 anni dona il rene all’amico d’infanzia: «Il regalo più grande, ora ci godiamo la vita»
ilgazzettino.it INTERNO

Dopo anni di lavoro, però, con la pensione arrivano anche i primi problemi.

Nell’ottobre 2021, al Centro Trapianti Rene di Rotterdam in Olanda, viene espiantato l’organo sano a Renato e Giorgio, risvegliatosi dall’anestesia, ritorna a guardare avanti.

Renato e Anna abitano a Padova, hanno due figlie di 43 e 30 anni, e sono nonni di tre nipotine.

Ha lavorato fino a tre anni fa, momento in cui è andato pensione. (ilgazzettino.it)

La notizia riportata su altri media

A titolo esemplificativo, se senza certificazione non si entra in Svezia come non si entra in Norvegia, in Olanda senza certificazione da domani non si partecipa a nessun evento all’aperto o al chiuso. (The Intruder News)

Il trapianto del rene come una soluzione per Giorgio Medici, dopo che nel 2020 era stata diagnosticata all’amico una malattia renale. 69enne dona un rene all’amico d’infanzia: “Adesso ci godiamo la vita”. (Nanopress)

Giorgio Medici e Renato Bisello sono cresciuti assieme, giocando a pallone negli anni Cinquanta in via Raffaello Sanzio a Padova. Renato è compatibile e gli dona un suo rene senza pensarci due volte. (ilgazzettino.it)

Dona il rene all'amico d'infanzia: "Il regalo più grande, ora ci godiamo la vita"

"Ci siamo fatti il regalo più grande: poter ancora stare assieme e goderci la vita accanto alle nostre famiglie", affermano i due amici Giorgio Medici e Renato Bisello, cresciuti assieme negli anni 50’ giocando a pallone in via Raffaello Sanzio a Padova adesso sono legati indissolubilmente. (Sky Tg24 )

Sono tanti i ricordi di una vita insieme: un viaggio in gioventù in Olanda, il trasloco a Rotterdam per Giorgio, due matrimoni felici e dei bellissimi figli. Oggi Renato e Giorgio conducono una vita normale: il primo a Padova, il secondo in Olanda (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr