Coronavirus: Toscana a rischio zona rossa. Ecco cosa può succedere

Coronavirus: Toscana a rischio zona rossa. Ecco cosa può succedere
IlGiunco.net INTERNO

Da tre giorni consecutivi infatti la Toscana fa registrare quasi mille nuovi positivi al giorno.

– Ancora un’altra settimana in zona arancione per la Toscana.

Se così non fossi invece sarebbe quasi impossibile rimanere “arancioni” e dopo quasi tre mesi la Toscana piomberebbe in zona rossa

L’idea che muove la proposta delle Regioni è quella di cercare di contenere subito questa nuova ondata di contagio con l’estensione del blocco dei confini regionali e una grande zona arancione per tutto il Paese. (IlGiunco.net)

Ne parlano anche altre fonti

“Il sistema ha l’obiettivo di arrivare a tutti i medici nel modo più efficace e veloce. Le organizzazioni sindacali hanno inoltre offerto la loro collaborazione per la campagna d'informazione della Regione Toscana (Toscana Notizie)

Covid 19, in Toscana resta alto il numero dei nuovi positivi. I dati anticipati da Giani. 1 Visualizzazioni. Firenze, allestito al Mandela Forum il più grande hub per le vaccinazioni della Toscana centrale. (055firenze)

Considerando che i medici di Medicina generale in Toscana sono circa 2700, coloro che hanno già operato sul portale sono più o meno l’80 per cento. In effetti il dato dei medici che si sono registrati sul portale regionale è significativo. (OK!Mugello. Notizie cronaca attualità)

Coronavirus in Toscana, i nuovi casi rimangono sopra quota 900: sono 953 - IlGiunco.net

Il Governatore Giani sui social invita a tenere i “nervi saldi” e a rispettare tutte le restrizioni anti contagio La Toscana intanto resta in zona arancione per un’altra settimana, fino a domenica 28 febbraio: dal monitoraggio settimanale di venerdì dell’Iss l’indice Rt puntuale è attestato all’1.2. (NoiTV - La vostra televisione)

Nel pomeriggio sarà disponibile il report con tutti i dettagli sui contagi e sui decessi. Lo rende noto il presidente della Toscana Eugenio Giani. (gonews)

Il tasso dei nuovi positivi è 4,42% (8,3% sulle prime diagnosi)”. Ieri i nuovi casi erano 924: oggi, dunque, si contano 29 nuovi positivi in più. (IlGiunco.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr