;

Strage in moschea, bufera sui social per i video dell'attentato in Nuova Zelanda

Strage in moschea, bufera sui social per i video dell'attentato in Nuova Zelanda
CorCom CorCom
(Sezione: Esteri) Facebook, YouTube e Twitter sono al lavoro per rimuovere copie, condivisioni e commenti: la diffusione sulle loro piattaforme è virale. I tre colossi assicurano piena collaborazione alle autorità neozelandesi, ma nel mirino della polizia ci sono anche i forum online
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti