Delitto di Civitanova, l’autopsia sul corpo di Alika

Delitto di Civitanova, l’autopsia sul corpo di Alika
La Stampa INTERNO

«Stanno aderendo all'iniziativa i nigeriani di tutta Italia - spiega Nelson Ogbonna, referente della comunità nigeriana di San Severino Marche (Macerata), dove risiede la famiglia di Alika - saremo più di 500.

E' stato organizzato dalla comunità nigeriana per condannare la morte di Alika.

Un corteo, per il quale è prevista la partecipazione di oltre 500 persone di origine nigeriana, è in programma per sabato prossimo a Civitanova Marche (Macerata). (La Stampa)

Su altri giornali

Al raduno, la comunità nigeriana rimarrà in silenzio, lontana dagli slogan che hanno segnato questi giorni. di Francesco Rossetti. "Italiani, nigeriani e tutte le altre nazionalità: ci uniscono la solidarietà e la pace. (il Resto del Carlino)

Ma uno era di colore, il bianco era sopra e il nero era sotto, e nessuno ha fatto niente. di Paola Pagnanelli. Charity urla dal dolore, davanti all’obitorio di Civitanova, dopo aver visto per l’ultima volta il corpo del marito, il 39enne nigeriano Alika Ogorchukwu. (il Resto del Carlino)

Non tutti credono a questa caratteristica del cinema: dietro ogni inquadratura si possono intuire le attitudini delle persone nascoste dietro la macchina da presa, e che portano la responsabilità del film. (cinematografo.it)

Minuto di silenzio in consiglio regionale

Prima dell'autopsia era andata in scena la tragica incombenza del riconoscimento del corpo parte della moglie Un peso e una violenza che avrebbero causato il soffocamento dell'ambulante nigeriano, aggredito e ucciso in strada a colpi di stampella e poi a mani nude. (L'Unione Sarda.it)

Da allora non l’ho più visto, ma quando ho saputo che era andato a Civitanova sono rimasto molto sorpreso. "Era fissato con l’allenamento in palestra e le tecniche di autodifesa. (il Resto del Carlino)

L’iniziativa, proposta dal presidente Dino Latini, sentiti anche i capigruppo, era stata auspicata in aula anche dal consigliere dem Romano Carancini per un fatto "che ha segnato la nostra regione". Non ci sono parole per un assassinio tanto bestiale quanto futile" (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr