Prezzi, è caro-colazione: caffè al bar verso 1,50 euro. "Effetto dei rincari bollette e materie prime"

l'Immediato ECONOMIA

Maggiori costi in capo agli esercenti che, inevitabilmente, vengono scaricati sui consumatori finali, e stanno dando vita al fenomeno in tutta Italia.

L’associazione segnala che le quotazioni del caffè sono cresciute dell’81% nel 2021, quelle del latte del 60%, quelle di zucchero e cacao del 30%.

Nella corsa dei prezzi scoppia anche il ‘caro-colazione’.

Così il caffè in alcuni casi arriva a 1,50 euro la tazzina con un rincaro del 37,6%

Lo denuncia Assoutenti, che segnala rincari in Italia a macchia di leopardo per i listini di caffè, cappuccino e cornetti nei bar. (l'Immediato)

La notizia riportata su altri giornali

Rincari su materie prime e costi dell'energia. Caffè fino a 1,50 euro. L'ultimo dato allarmante è quello che arriva da Assoutenti il quale annuncia che il costo del caffè al bar è arrivato ormai, su alcuni banconi, a costare 1,50 euro. (Italia a Tavola)

L'associazione segnala che le quotazioni del caffè sono cresciute dell'81% nel 2021, quelle del latte del 60%, quelle di zucchero e cacao del 30%. Roma, 15 gennaio 2022 - Nella corsa dei prezzi scoppia anche il 'caro-colazione'. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Non solo luce e gas, gli aumenti cominciano fin dalla prima azione giornaliera dopo il risveglio. In merito alle tariffe dell'energia elettrica, ad aver aumentato lo storico differenziale tra piccole e grandi imprese ha contribuito l'entrata in vigore, dal primo gennaio 2018, della riforma degli energivori (IL GIORNO)

Prezzi, è caro-colazione: il caffè al bar verso 1,50 euro

Nel 2022 una colazione al bar potrebbe passare dal prezzo medio di circa 2 euro e 40 centesimi a 3 euro e 40. In alcuni bar il caffè è ormai arrivato a 1,50 euro a tazzina, con un aumento del 37,6%. (ilGiornale.it)

Scoppia in Italia il «caro-colazione». Maggiori costi in capo agli esercenti che, inevitabilmente, vengono scaricati sui consumatori finali, e stanno dando vita al fenomeno del «caro-colazione» in tutta Italia. (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr