Elon Musk diventerà il primo Trilionario al mondo e il merito sarà di Dogecoin

InvestireOggi.it ECONOMIA

Il tweet di Musk su Dogecoin, come ci si poteva facilmente aspettare, ha provocato un aumento del prezzo della moneta (quasi il 6% in appena un’ora).

A questo interrogativo ha risposto lui stesso con un tweet, affermando, in modo un po’ scherzoso, che “diventerà il primo trilionario di Dogecoin al mondo”.

Elon Musk e Dogecoin. Il patrimonio netto di Musk è salito alle stelle a grazie a Tesla, il cui prezzo delle azioni ha continuato ad aumentare nel corso degli ultimi mesi. (InvestireOggi.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Quando Electrek ha annunciato che i prezzi per la X e la S negli Stati Uniti erano aumentati di $ 5.000 (41.800 corone), abbiamo dovuto dare un’occhiata anche al negozio online norvegese di Tesla. Long Range o Plaid non possono essere consegnati prima della fine del 2022. (Travely.biz)

Le auto, infatti, conservano una grande quantità di informazioni come la velocità, la posizione del pedale dell’acceleratore, l’angolo del volante, l’uso del freno, informazioni sull’assistente alla guida Autopilot, eccetera. (Notizie.AI)

It is impossible to test all hardware configs in all conditions with internal QA, hence public beta. Please note, this is to be expected with beta software. (Investing.com)

Adesso la casa automobilistica ha anche aumentato il prezzo della sua ammiraglia Model S e del SUV Model X. Tesla ha aumentato i prezzi di Model S e Model X di altri $ 5.000 in USA poiché la domanda sta spingendo le consegne di nuovi ordini per il prossimo anno. (MotoriSuMotori)

I piani iniziali per espandere il sistema consisteranno nella perforazione di un'autostrada sotterranea, che un giorno potrebbe anche collegare l'aeroporto internazionale della città e il centro commerciale del casinò. (Sputnik Italia)

Più probabile che Tesla stia sviluppando un pacchetto di equipaggiamento tecnico/estetico per la Plaid Progetto abbandonato nel corso dell’estate perché ritenuto non necessario viste le già ottime caratteristiche della versione “base”. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr