Covid in Sardegna, oggi 37 contagi e due morti: scende sotto quota cento il numero dei ricoverati

Covid in Sardegna, oggi 37 contagi e due morti: scende sotto quota cento il numero dei ricoverati
Casteddu Online SALUTE

Covid in Sardegna, oggi 37 contagi e due morti: scende sotto quota cento il numero dei ricoverati.

Sono 56.937 casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza.

Sono invece 94 (-6) le persone attualmente ricoverate in ospedale in area medica, mentre resta invariato il numero dei pazienti (6) in terapia intensiva, dove non si registrano nuovi ingressi. (Casteddu Online)

Se ne è parlato anche su altri media

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 69 (-1 rispetto a ieri), 360 quelli negli altri reparti Covid (-25) Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 740 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 361.632. (SulPanaro)

“Ad oggi – ha ricordato il virologo – sono 6 casi ogni milione di persone” le reazioni gravi al vaccino Covid, “possibile nuovo picco”: la previsione di Pregliasco. Fabrizio Pregliasco, virologo e docente universitario, non ha escluso il rischio di un nuovo picco di contagi a settembre, così come sta avvenendo al momento in Gran Bretagna. (Virgilio Notizie)

E' la seconda volta, nell'arco di sette giorni, che si supera la soglia dei 6mila contagi giornalieri. Venerdì ne erano stati registrati 6.238, mentre lo scorso martedì erano stati 3.165, con zero decessi. (Tiscali.it)

Ancora due pazienti al Giannuzzi prima del No-Covid

A dirlo è il professor Fabrizio Pregliasco, virologo e docente all'università Statale di Milano, nel corso di un'intervista rilasciata ai microfoni di Adnkronos Salute. La variante indiana. Preoccupa la diffusione repentina della "variante indiana" (il Giornale)

Nel dettaglio, una cinquantina al Civile, 28 negli ospedali di Asst del Garda, 16 all'ospedale di Esine, una decina al Sant'Anna di Brescia. Solo 3 pazienti gravi nel Bresciano. In questo senso la discesa è anche bresciana. (BresciaToday)

Si attendono le loro dimissioni o trasferimenti in altre strutture per dare via al promesso ritorno alla normalità con la riapertura dei reparti soppressi. Secondo i piano resi noti sinora, l’ospedale dovrebbe comunque garantire una quindicina di posti per le patologie legate alla SarsCov2. (La Voce di Manduria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr