Google, un secondo licenziamento nel settore del controllo etico delle IA

Google, un secondo licenziamento nel settore del controllo etico delle IA
Lega Nerd SCIENZA E TECNOLOGIA

La donna ha iniziato a essere apertamente critica, forse anche polemica, nei confronti della dirigenza, direzionando il suo malcontento anche verso il capo della divisione IA, Jeff Dean, e del CEO Sundar Pichai.

Margaret Mitchell ha iniziato quindi a usare uno script automatico per scandagliare le e-mail aziendali di Gebru, alla ricerca di qualsiasi appiglio che potesse dimostrare un qualche segno di discriminazione

Adesso anche Margaret Mitchell, seconda co-lead del gruppo, è stata messa alla porta. (Lega Nerd)

Su altri giornali

Dal licenziamento diGebru, Mitchell aveva iniziato a criticare pubblicamente Googlee il suo management Mitchell è la seconda ricercatrice del team etico per. l’intelligenza artificiale di Mountain View a. (Corriere Quotidiano)

«Sono stata licenziata», ha twittato Mitchell. Il licenziamento di Timnit Gebru ha creato un effetto domino di trauma su di me e il resto della squadra», aggiunge. (Ticinonline)

oogle licenzia la responsabile del team etico per l'intelligenza artificiale, Meg Mitchell. Il licenziamento di Timnit Gebru ha creato un effetto domino di trauma su di me e il resto della squadra", aggiunge. (RagusaNews)

Google licenzia un'altra ricercatrice del team sull'intelligenza artificiale

A gennaio, a Mitchell era stato negato l'accesso al suo account aziendale, poche settimane dopo il licenziamento di un membro del suo team, Timnit Gebru. L'annuncio è arrivato via Twitter, un mese dopo la sospensione dell'esperta, che aveva sollevato diverse polemiche verso la società. (AGI - Agenzia Italia)

Margaret Mitchell che ha fondato il team di ricerca sull'etica e l'intelligenza artificiale di Google, è stata licenziata. L'annuncio è arrivato via Twitter, un mese dopo la sospensione dell'esperta, che aveva sollevato diverse polemiche verso la società. (La Stampa)

Oltre ad alimentare dubbi sugli sforzi di Mountain View di mettere a punto una tecnologia giusta e affidabile. All'intesa strappata da Mountain View si era contrapposta la chiusura di Facebook, che aveva oscurato la condivisione di link e notizie degli utenti in Australia lasciando di fatto al buio il continente (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr