Francesco Amadori, l'amara festa per i 90 anni dopo il licenziamento della nipote GALLERY

Francesco Amadori, l'amara festa per i 90 anni dopo il licenziamento della nipote GALLERY
Corriere Romagna INTERNO

Il suo “Parola di Francesco Amadori” diventa un tormentone

Il fondatore dell’azienda che porta il suo nome festeggia i 90 anni.

Nel giugno 1999, per fronteggiare in termini di immagine, l’emergenza del cosiddetto “pollo alla diossina” che era esploso in Belgio, Francesco Amadori decide di apparire nel suo primo spot televisivo.

Nasce un secondo polo produttivo in Abruzzo e vengono acquisite altre sedi produttive allargando sempre più la presenza anche sui mercati esteri. (Corriere Romagna)

Ne parlano anche altre testate

Amadori, l’occupazione cresce anche con il Covid. Stamattina le bocche sono cucite, ma pare certo che la nuova faida in casa Amadori sia appena cominciata. È la sostanza dei fatti in casa Amadori, anche se formalmente a firmare la lettera che allontana Francesca Amadori, terza generazione in azienda, dal suo ruolo di direttrice marketing e comunicazione, è stato l'ad dell'azienda Francesco Berti. (il Resto del Carlino)

Francesco Amadori non ha più ruoli direttivi dall'aprile 2015 quando si è ritirato e ha lasciato, a 83 anni, il controllo ai figli Flavio e Denis. Come ricorda la sua biografia, Francesco Amadori a metà degli anni cinquanta, decide con il fratello Arnaldo di cimentarsi nell'allevamento in proprio (CesenaToday)

Gli imprenditori di Romagna Iniziative le hanno manifestato grande stima e le hanno chiesto di mantenere il ruolo di presidente. Nemmeno i ringraziamenti di rito, che non si negano neppure a un allenatore di seconda categoria esonerato in zona retrocessione. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Nipote di Amadori licenziata dall’azienda di famiglia: il caso

Francesca Amadori era la responsabile della comunicazione del gruppo. Ha destato stupore e curiosità la notizia del licenziamento di Francesca Amadori dall'azienda di famiglia, il colosso cesenate delle carni avicole che fattura oltre 1,2 miliardi di euro. (CesenaToday)

C’è chi la ricorda in fase di colloquio — Francesca Amadori lavorava anche nel settore risorse umane oltre che ad essere a capo della comunicazione — chi semplicemente la conosceva di vista o per sentito dire. (Corriere della Sera)

Nipote di Amadori licenziata dall’azienda di famiglia: la nota dell’azienda. Il consorzio operativo Gesco del gruppo Amadori ha comunicato, con effetto immediato, la conclusione del rapporto lavorativo con Francesca Amadori “per motivazioni coerenti e rispettose dei principi e delle regole aziendali”, seppure non siano state rese note le cause, specificando che “tali regole sono valide per tutti i dipendenti senza distinzione alcuna”. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr