Cardarelli, muore paziente in chirurgia: parenti danneggiano porta d’ingresso del padiglione DEA

L'Occhio di Napoli SALUTE

Motivo di tale violenza è stata la comunicazione del decesso di una paziente ricoverata in chirurgia d’urgenza.

Napoli, ancora un episodio di violenza al Cardarelli in meno di 24 ore dall’ultima aggressione.

Parenti di una paziente morta danneggiano una porta d’ingresso al Cardarelli. “A quanto pare stanotte fuori al DEA è avvenuta una altra aggressione a carico del personale sanitario.

Questa volta, i parenti di una paziente ricoverata in chirurgia d’urgenza e deceduta, hanno inveito contro i medici e danneggiato la porta d’ingresso del padiglione DEA. (L'Occhio di Napoli)

Se ne è parlato anche su altre testate

B.A., 27enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per danneggiamento aggravato Napoli: notte di violenza al Cardarelli, denunciato un 27enne. (Tvcity)

Chi assalta un ospedale va arrestato senza remore altrimenti la situazione peggiorerà ulteriormente.”- le dichiarazioni del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli “La situazione sta degenerando ed è per questo che continuiamo chiedere presidi fissi di forze dell’ordine nelle strutture ospedaliere ma questo non può bastare. (Ottopagine)

Stanotte gli agenti del Commissariato Arenella, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via Antonio Cardarelli per la segnalazione di un danneggiamento presso l’Ospedale Cardarelli. (laProvinciaOnline.info)

Chi assalta un ospedale va arrestato senza remore altrimenti la situazione peggiorerà ulteriormente.”– le dichiarazioni del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli “La situazione sta degenerando ed è per questo che continuiamo chiedere presidi fissi di forze dell’ordine nelle strutture ospedaliere ma questo non può bastare. (Scisciano Notizie ILMONITO)

Stavolta il personale della sicurezza ha chiesto subito la presenza delle forze dell’ordine cosi’ da poter comunicare in sicurezza la notizia del decesso. Due episodi di aggressioni a personale medico nelle ultime 24 ore hanno turbato l’attivita’ di assistenza ai pazienti nell’ospedale Antonio Cardarelli di Napoli (Il Fatto Vesuviano)

“Fatti gravissimi e ingiustificabili – commenta il direttore generale del Cardarelli Giuseppe Longo – saremo inflessibili nel denunciare chi mette a rischio l’incolumità dei medici e la vita dei pazienti Il direttore generale: “Saremo inflessibili nel denunciare chi mette a rischio l’incolumità dei medici e la vita dei pazienti”. (Cronache della Campania)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr