Benvenuta YoYo: ecco caratteristiche e prezzi

Benvenuta YoYo: ecco caratteristiche e prezzi
Vaielettrico.it ECONOMIA

Benvenuta YoYo: una storia iniziata nel 2017 a Torino. La Casa produttrice di Yoyo (e di due vetture che arriveranno nei prossimi anni) è la XEV.

Batterie estraibili per ripartire carichi in pochi minuti. Una delle caratteristiche salienti della YoYo è di essere predisposta per il battery-swap.

È un accorgimento prezioso soprattutto per i servizi di car-sharing, un utilizzo nel quale la YoYo gioca molte delle sue carte

Benvenuta YoYo: la macchinetta elettrica italo-cinese, di cui ci siamo occupati più volte, è stata presentata ufficialmente. (Vaielettrico.it)

Ne parlano anche altri giornali

Mentre i modelli con motore termico usano l'energia per 'spostarsi' - e quindi devono essere più leggeri possibile - quelli elettrici recuperano una rilevante quota dell'energia stessa nelle decelerazioni, e quindi sono avvantaggiati se più pesanti. (Giornale di Sicilia)

Gli incentivi messi a disposizione rendono le auto elettriche un’opzione molto più concreta, in virtù anche dei progressi tecnologici che le rendono sempre più performanti e della diffusione sempre più capillare delle colonnine di ricarica. (Finanzaonline.com)

I modelli attualmente disponibili di auto elettriche però sono spesso compliance cars, auto di conformità letteralmente, così chiamate perché servono a evitare le multe comunitarie riducendo la soglia di emissioni di ogni marchio entro i parametri fissati dall’Unione europea. (Corriere della Sera)

Castel San Pietro vede green: presto la prima colonnina per la ricarica di auto elettriche

L'auto ha percorso 400 metri in 8,95 secondi a una velocità di circa 251 km/h. La casa automobilistica croata Rimac ha testato il prototipo della sua hypercar elettrica C_Two. (Sputnik Italia)

Auto elettriche, spesso “Accusato” di essere troppo pesante, non sarebbe penalizzato anche dai chili in più delle batterie. Quindi, paradossalmente, hanno un vantaggio se sono più pesanti (HamelinProg)

Castel San Pietro vede green: presto la prima colonnina per la ricarica di auto elettriche. Un secondo dispositivo sarà collocato in IV Novembre al termine dei lavori di messa in sicurezza e riqualificazione. (Monti Prenestini)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr