Migranti e sbarchi in Italia, Salvini scrive a Draghi: "Bloccare barchini per rispetto degli italiani"

Migranti e sbarchi in Italia, Salvini scrive a Draghi: Bloccare barchini per rispetto degli italiani
Per saperne di più:
vistanet INTERNO

“Abbiamo scritto al Presidente Draghi e ai ministeri della Salute e degli Interni: oltre a controllare chi arriva in aereo dai Paesi a rischio, fra Covid e varianti, è doveroso anche bloccare barchini e barconi per rispetto degli Italiani, dei loro sacrifici, della loro salute, della loro sicurezza.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha scritto una lettera al premier Mario Draghi.

Falso” (ADNKRONOS). (vistanet)

Su altre testate

VIDEO. Qualche ora prima del post, Salvini aveva detto di aver chiesto "immediatamente al ministro dell'Interno e a quello della Salute di controllare chi arriva in Italia, in aereo e anche in barca". "Controllare chi arriva dall'estero è il minimo del rispetto nei confronti degli italiani che si stanno sacrificando", ha concluso (Sky Tg24 )

Io non sono d'accordo con il dibattito che dice che a fine quota 100 avremo uno scalone perchè quota 100 ha costituito già esso stesso uno scalino Di sicuro per Mario Draghi sarà difficile mettere d’accordo tutti, ma anche la posizione di Salvini è delicata. (Today)

“Centinaia di clandestini sbarcati in poche ore, è inaccettabile”, ha commentato sui social Matteo Salvini . “Abbiamo scritto al Presidente Draghi e ai ministeri della Salute e degli Interni: oltre a controllare chi arriva in aereo dai Paesi a rischio, fra Covid e varianti, è doveroso anche bloccare barchini e barconi per rispetto degli Italiani, dei loro sacrifici, della loro salute, della loro sicurezza”, ha precisato. (Sputnik Italia)

Matteo Salvini, l'emergenza nascosta del Primo Maggio: "Quanti sbarchi in poche ore, ho scritto a Mario Draghi"

In vista dell'estate, il tema immigrazione potrebbe diventare il principale terreno di scontro tra le diverse anime della maggioranza di governo Lo sfogo sui social e la lettera a Draghi sembrano quindi confermare l'insofferenza da parte leghista sul continuo aumento degli sbarchi. (ilGiornale.it)

“Il nostro obiettivo è la rottamazione delle cartelle più vecchie e per chi era in difficoltà economica già prima del Covid il saldo e stralcio. Stiamo lavorando notte e giorno, e conto di essere arrivato al risultato finale, per rinviarne la partenza”. (L'HuffPost)

A soccorrerli a ridosso della costa siciliana sono state le motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di Finanza. Io in un anno ho ridotto dell’80 per cento gli sbarchi e sto subendo due processi per aver difeso i confini. (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr