Milano, producevano migliaia di documenti falsi: 7 arresti

Milano, producevano migliaia di documenti falsi: 7 arresti
Corriere TV INTERNO

Le ordinanze di custodia cautelare giungono al termine di una indagine della Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo della Procura di Milano.

Gli inquirenti hanno iniziato a indagare in seguito a un’operazione antiterrorismo condotta nel dicembre 2019 dalle autorità austriache su una possibile pianificazione di attentati in Europa e ha permesso di evidenziare significativi collegamenti con circuiti del terrorismo internazionale di matrice religiosa e, in particolare, con l’autore dell’attentato di Vienna del 2 novembre scorso

La Polizia di Stato ha arrestato sette cittadini dell'est europeo accusati di essere membri di un'organizzazione transnazionale dedita al traffico di documenti falsi. (Corriere TV)

Su altre testate

Sono stati arrestati a Milano e in altre città della Lombardia. Secondo le accuse avrebbero procurato migliaia di certificati falsi, anche per l'attentatore di Vienna del novembre scorso e per foreign fighter. (L'Unione Sarda.it)

Le misure giungono al termine di un’indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo della Procura di Milano e condotta dalla Digos in sinergia con la Direzione Centrale Polizia di Prevenzione. (La Stampa)

I documenti d’identità falsi sarebbero finiti “nelle mani di una pletora di almeno 15 appartenenti a forze terroristiche”. “È un’operazione apparentemente di profilo non altissimo - ha sottolineato Nobili - ma di grandissima importanza” in tema di prevenzione. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Instagram, furgoni e Poste: così da Milano i documenti falsi vanno (anche) nelle mani dei terroristi

Sono accusati di aver procurato migliaia di documenti falsi, anche per terroristi e foreign fighters, sette cittadini dell’est europeo arrestati a Milano e in altre città della Lombardia. Il ceceno sarebbe stato a capo per anni di una centrale di documenti falsi smistati in tutta Europa (Quotidiano.net)

"Quelli che abbiamo arrestato non sono terroristi - ha sottolineato il pm Alberto Nobili -, ma sono persone che hanno messo falsi documenti d'identità anche in mano ai terroristi Così, da almeno un paio di anni, il capoluogo meneghino era diventato il centro di un giro di documenti falsi arrivati praticamente in ogni angolo d'Europa. (MilanoToday.it)

Nelle immagini minori tra i 2 e i 12 anni. Il materiale veniva diffuso online, attraverso app di messaggistica istantanea (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr